Il sindaco: «Le riunioni del Pd si fanno nelle sedi di partito, no in Ospedale»

Più informazioni su

ORBETELLO – “Leggendo il comunicato del Pd locale sulla riunione per la questione Chirurgia, non abbiamo potuto trattenere le risate. Come sempre non sanno di cosa si parli”. Così il sindaco Andrea Casamenti risponde all’opposizione.

“Il direttore generale della Asl Antonio D’Urso – prosegue il primo cittadino – si è già scusato del disguido avvenuto chiamandomi ieri al telefono e anticipandomi, per correttezza, alcune importanti notizie sul pronto soccorso. Lui non c’entrava nulla in questa convocazione, ed ha partecipato all’incontro per una convocazione fatta da altri. Purtroppo c’è stato un gigantesco corto circuito nel Pd, che ha fatto innervosire i sindaci della conferenza. Di otto sindaci interessati della Conferenza, ne sono stati invitati solo tre, e nel caso del Comune di Orbetello non è stata neanche inviata la Pec, che viene immediatamente protocollata. Fondamentale, questo, per far sapere alla parte politica le riunioni a cui partecipare”.

“Una cosa a dir poco anomala. Le riunioni del Pd si fanno nelle sedi di partito e non in Ospedale. Tradotto: alla riunione, su una questione così importante come la Chirurgia, di otto sindaci della Conferenza erano assenti sette sindaci. Il direttore generale mi ha comunque assicurato che sarà presto nuovamente a Orbetello per recuperare la riunione andata a vuoto con i sindaci della Conferenza, e non certo per colpa sua – conclude Casamenti -. Dispiace però leggere le sciocchezze del solito Pd locale guidato da Luca Aldi, che ogni volta rimedia figurette perché non sa cosa è accaduto”.

Più informazioni su

Commenti