Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambiente e territorio: incontro aperto a Grosseto con il sottosegretario Morassut

Più informazioni su

GROSSETO – Venerdì 13 dicembre alle ore 18 al Cassero senese i grossetani «potranno ascoltare e confrontarsi con il sottosegretario all’ambiente Roberto Morassut» afferma il Pd provinciale. «Uno dei punti chiave del programma del nuovo Pd è proprio il capitolo “verde”, individuato come una speranza e progetto per un nuovo modello di consumo e di sviluppo economico. È questo il futuro che reclamano le nuove generazioni».

«E anche l’Europa ne sembra consapevole, tanto da far adottare in questi giorni la prima legge europea sul clima che prevede un investimento da 300 miliardi per favorire la transizione industriale e un patto climatico continentale a zero emissione per l’anno 2050. Su questa linea di cambiamento si posiziona anche il governo italiano che nella legge di bilancio ha stanziato un investimento iniziale di 3 miliardi».

«Anche la Maremma – con il suo patrimonio di bellezze, di energie e di risorse naturali – può fare la sua parte e rendere l’ambiente uno snodo per l’economia locale. Si tratta di una sfida cui sono chiamate a partecipare, come protagonisti e in sinergia, la buona politica, le istituzioni e le forze produttive, le comunità. Quella di oggi è una prima importante occasione di confronto di idee e di proposte» prosegue il Pd.

«Morassut, nato a Roma nel 1963 e cresciuto politicamente nei quartieri popolari della capitale (Alberone e San Giovanni), ha ricoperto diversi incarichi politici e istituzionali, prima come consigliere comunale e poi assessore all’urbanistica in Campidoglio, nonché segretario di partito PDS e PD di Roma e del Lazio. Deputato dal 2008, è stato membro della delegazione italiana presso la NATO, e presidente della commissione parlamentare sul degrado delle città e delle loro periferie. Ha fatto parte della segreteria Zingaretti come responsabile del settore delle infrastrutture per poi entrare a far parte del nuovo governo giallo rosso».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.