Marrini attacca: «Al Misericordia cronica carenza di posti letto. La Asl mantenga le promesse»

FOLLONICA – “Torniamo a parlare di sanità a pochi giorni di distanza dai recenti interventi e dalle promesse dell’Asl Toscana Sud Est di incrementare in modo massiccio il personale infermieristico”.

Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Sandro Marrini, focalizza ancora una volta la sua attenzione sulle problematiche del settore in Maremma.

“Promesse di cui prendiamo atto, sulle quali siamo molto perplessi, ma che speriamo diventino realtà e sulla cui realizzazione vigileremo assiduamente – spiega Marrini – Ci poniamo un’altra domanda e invitiamo i cittadini a riflettere sulla nostra questione. Ma perché a Grosseto siamo giunti a questa situazione? Siamo convinti che ci sia un preciso disegno della Regione e tale atteggiamento lo notiamo anche in altri settori della amministrazione: si tratta di un progetto teso ad affossare la nostra provincia. Ecco perché sotto la direzione della Asl di Fausto Mariotti è stata portata a Grosseto la sventurata organizzazione per intensità di cura: mascherata da innovazione, è arrivata una riforma tesa a ridurre i tutt’ora insufficienti posti letto dell’ospedale Misericordia. E i pochi posti letto si sono tradotti, dal punto di vista amministrativo, in un minor numero di infermieri e di medici, con il conseguente ‘risparmio’ a scapito dei cittadini”.

“A questo punto, ci auguriamo che l’attuale direzione ospedaliera, che ci appare molto più illuminata delle precedenti, si attivi finalmente per aumentare i posti letto – termina il coordinatore provinciale di Forza Italia – perché questo progetto comporterebbe minori disagi per i cittadini e, allo stesso tempo, permetterebbe di ripristinare il personale medico e sanitario, la cui carenza è diventata ormai cronica”.

 

Commenti