Al via il concorso letterario “La Campana”: ecco come partecipare

GROSSETO – L’associazione Amici della Cattedrale di Grosseto rende noto che sono aperte le iscrizioni per partecipare alla prima edizione del premio letterario “La Campana” che prevede le seguenti sezioni: Racconto breve inedito a tema libero e Poesia inedita a tema libero in italiano. Coloro che sono interessati possono prendere visione del regolamento visitando la pagina facebook Concorso letterario nazionale La Campana Grosseto.

“L’idea del concorso è venuta riflettendo, come associazione, sui tempi che viviamo, complessi e a volte di difficile interpretazione e che, come tali, sono motivo concreto per ricercare un sistema di valori che, comunque, ci accompagni nel nostro percorso di vita. Forse scrivere per ricordare o descrivere ciò che stiamo vivendo o, ancora, gettare lo sguardo ad un futuro prossimo ci può anche aiutare, può aprirci alla speranza, può farci ancora sorridere – così il presidente Francesco Donati -. E poi il concorso, le cui iscrizioni sono aperte a tutti, nasce con l’intento di contribuire con questa ed altre iniziative, a dare alla nostra terra un giusto collocamento nel panorama culturale nazionale. Inoltre ha come finalità quella di rappresentare un canale comunicativo capace di mantenere vive eccellenze, tradizioni e significati che col tempo rischiano di essere dimenticate”.

“La città di Grosseto ha in San Lorenzo il suo patrono a cui rende omaggio la notte del 9 di agosto con una processione all’interno della quale la Campana del 1536 che la accompagna, ci ricorda, con i suoi rintocchi, il messaggio di umanità , solidarietà e amore che ha cementato la crescita della comunità. E’ storia della città. E’ lì a ricordarci che c’è sempre il nascere di un nuovo giorno ricco di speranze per ciascuno di noi, che ad ogni aurora la città torna a vivere e che il suono delle campane è vita, è un tuttuno con la storia delle comunità e dei suoi abitanti.
La Campana – conclude Donati – è metafora di una chiamata a raccolta, di una volontà di risveglio culturale e civile, simbolo di una riscossa morale e prospettiva di una scommessa di ricostruzione”.

Commenti