Conclusi i lavori al depuratore di Pitigliano: investimento per 600mila euro

PITIGLIANO – Concluso il restyling del depuratore di Pitigliano. 600mila euro l’importo complessivo dell’investimento, finalizzato a migliorare le prestazioni dell’impianto sia in ottica di sostenibilità ambientale sia in risposta a quanto previsto dalle normative vigenti. Installando tecnologie tra le più avanzate a disposizione, sono state incrementate l’efficienza e le performance del comparto biologico e della linea fanghi; completamente rifatte inoltre tutte le carpenterie metalliche nonché l’impianto elettrico. Gli importanti lavori di adeguamento funzionale hanno richiesto circa un anno e si sono conclusi pochi giorni fa, con l’avvio del depuratore completamente rinnovato.

Pitigliano avrà presto anche un nuovo impianto di potabilizzazione, di cui è stato approvato il progetto esecutivo – completamente predisposto all’interno di Acquedotto del Fiora – per un investimento di oltre 317mila euro. L’impianto, che utilizzerà la tecnologia dell’osmosi inversa, è finalizzato alla rimozione di arsenico e fluoruri. Nel periodo estivo infatti l’incremento della domanda idropotabile rende necessario integrare l’approvvigionamento del serbatoio di Pitigliano con l’acqua proveniente dal campo pozzi Selvacce, caratterizzata da un elevato tenore di fluoruri e arsenico per effetto della naturale mineralizzazione delle acque. Attualmente il rispetto dei parametri di legge per la concentrazione di questi elementi è ottenuto mediante miscelazione delle risorse proveniente dal campo pozzi con quelle delle sorgenti di Santa Fiora. Grazie al nuovo potabilizzatore, l’acqua delle Selvacce verrà prima trattata e poi immessa e miscelata nel serbatoio, rendendo disponibile una maggior quantità di risorsa idrica e migliorando inoltre la qualità e il sapore dell’acqua erogata. La gara per la realizzazione dell’impianto di potabilizzazione verrà indetta a breve: la durata dei lavori è stimata in circa tre mesi.

“Sono investimenti importanti, sostenuti da Adf per il nostro territorio – commenta Giovanni Gentili, sindaco di Pitigliano – che ci consentiranno di godere presto di benefici in termini di quantità, qualità e sicurezza della risorsa idrica”.

“Sarà molto apprezzato, in particolare, dai cittadini, il nuovo intervento per l’abbattimento di fluoruri e arsenico – aggiunge Serena Falsetti, assessore comunale all’Ambiente – una questione alla quale la popolazione ha sempre prestato molta attenzione.”

“AdF prosegue il proprio impegno per realizzare investimenti finalizzati a migliorare infrastrutture e servizi sul territorio di riferimento – commenta il presidente Roberto Renai -. Poniamo grande attenzione al settore della depurazione, forti della nostra vocazione alla sostenibilità ambientale e dell’attenzione ai contesti di grande pregio paesaggistico in cui operiamo. Lavoriamo inoltre costantemente per rendere l’acqua erogata – sana e sottoposta a molti più controlli rispetto a quella in bottiglia – sempre migliore, non solo qualitativamente ma anche a livello di gusto percepito. Tutto questo concordando e condividendo le scelte con i Comuni soci, in costante sinergia”.

Commenti