Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pmi Day a Grosseto e Follonica: 64 studenti in visita a Eurovinil, Fluxinos e Opus Automazione

Più informazioni su

GROSSETO – Tre imprese maremmane hanno aperto le porte a 64 studenti di tre istituti scolastici superiori della provincia. Oggi, venerdì 6 dicembre, è stata la giornata del Pmi Day-Industriamoci, l’iniziativa promossa da Confindustria – giunta alla decima edizione – con l’obiettivo di favorire l’incontro tra il mondo delle aziende e le nuove generazioni, in modo da sviluppare una cultura d’impresa. Hanno aderito le imprese Eurovinil-Survitec e Fluxinos di Grosseto (che hanno ospitato le classi III A Meccanica e III Energia del Polo tecnologico “Manetti Porciatti” e la classe III Relazioni internazionali dell’Ict “Fossombroni”, accompagnati dai docenti Carlo Sestini e Pierfausto Sforzi) e la Opus Automazione di Follonica (che ha ospitato la classe IV Elettrotecnica-Elettronica del Polo tecnologico “Manetti Porciatti”, accompagnata dal docente Fabio Conticelli).

«Abbiamo illustrato agli studenti i quattro settori di attività dell’azienda – spiega Stefano Batistini, ceo di Opus –, dall’automazione industriale ai banchi di test, dai monitoraggi ambientali al turbomachinery, ma soprattutto abbiamo voluto trasmettere ai ragazzi la passione e l’impegno che sono alla base di qualsiasi progetto imprenditoriale. Siamo sempre alla ricerca di figure professionali specializzate e queste occasioni sono importanti per far conoscere ciò che facciamo e la passione che muove il nostro progetto, così da spronare i giovani a proseguire negli studi per acquisire le competenze necessarie a presentarsi nel mondo del lavoro».

Di particolare rilievo, nei rispettivi mercati, anche le produzioni di Eurovinil-Survitec (apparati di sicurezza e di salvataggio, dalle tende alle zattere) e Fluxinos (conosciuta nel mondo per un prodotto unico nel suo genere: una pompa per pozzi ad energia fotovoltaica). «Iniziative come questa – dice Francesco Pacini, presidente della delegazione di Grosseto di Confindustria Toscana Sud – sono tra quelle cui teniamo di più, perché riguardano la formazione e sono rivolte direttamente alle giovani generazioni. Acquisire una forte cultura d’impresa, ancor più se rivolta al proprio territorio, è fondamentale per costruire la giusta mentalità con cui accompagnare il percorso di studi e prepararsi ad entrare nel mondo del lavoro. E il valore della formazione resta più che mai una carta vincente per distinguersi. Per le nostre aziende è un’occasione per raccontare la loro storia, i valori e la cultura che ne caratterizzano le radici e il lavoro quotidiano delle persone che ne fanno parte, mentre per gli studenti è un’opportunità per scoprire un mondo. Un’iniziativa preziosa per tutti, che continueremo a proporre e sostenere».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.