Capalbio sui social: così gli studenti valorizzano la Piccola Atene

Più informazioni su

CAPALBIO – Sei proposte dall’Università Lumsa di Roma per promuovere Capalbio sui social, per valorizzarne il brand e incrementare i flussi di turisti di lingua inglese.

Le sei proposte arrivano dal corso di laurea magistrale in marketing & digital communication dell’Università Lumsa di Roma. Gli autori dei sei progetti sono gli studenti del primo anno che, sotto la guida di Stella romagnoli, docente di media planning & brand management, si sono sfidati in una competizione sulla migliore proposta di marketing digitale per promuovere Capalbio in bicicletta.

L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Mista un’associazione senza scopo di lucro per la mobilità intermodale sostenibile per la tutela dell’ambiente e da Zigzag una Società di comunicazione integrata che cura l’ufficio turistico del Comune di Capalbio. I sei progetti fanno parte di una short list rispetto ai dodici presentati dai 12 team creativi che hanno partecipato al Contest dedicato alla promozione digitale di Capalbio. Nei giorni scorsi nell’Aula Cardinali dell’Università Lumsa si è svolta la premiazione del progetto migliore. A giudicare i lavori dei sei team finalisti: Stella Romagnoli, docente Università Lumsa; Claudia Corradi, presidente di Mista e Andrea Zagami, fondatore di Zigzag.

L’obiettivo del Contest 2019-2020 dell’Università Lumsa era quello di preparare un piano di comunicazione social per promuovere una giornata in bici a Capalbio nei riguardi dei turisti stranieri di passaggio per Roma, sfruttando tutte le potenzialità di segmentazione della piattaforma Facebook/Instagram.

La campagna che ha vinto il primo premio è stata quella proposta dal team

territorial marketing agency, una squadra tutta al femminile: Maria Laura Borreggine, Michela Caciola, Francesca D’Anna, Alice Graniglia, Beatrice Manfioletti, Valentina Panetta, Giordana Puccini. Ognuna di loro ha ricevuto in premio una shopper di stoffa di Capalbio Libri con dentro il meglio della produzione enogastronomica di Capalbio (vino, olio, liquore, biscotti) e un soggiorno week-end per una coppia da sorteggiare tra i 7 componenti della squadra, offerto dall’Hotel Residence Valle del Buttero di Capalbio.

Il progetto del team Territorial Marketing Agency ha vinto per aver colto tutte le indicazioni del briefing e aver realizzato una campagna con un intelligente gioco creativo, che mette in luce quanto, a solo un’ora di distanza dalla Città Eterna, si può vivere un’esperienza turistica sostenibile e straordinaria nel bellissimo borgo di Capalbio e nei sui dintorni.

“È il secondo anno che sperimentiamo l’efficacia di queste competizioni tra gli studenti – ha dichiarato Stella Romagnoli – Le conversazioni e le presentazioni sono esclusivamente in inglese e questo stimola il gruppo in un lavoro interculturale, impegnativo e prezioso. I risultati sono sempre eccellenti con presentazioni accurate e soluzioni sorprendenti con analisi e ricerche accurate. L’anno scorso alcune soluzioni proposte nei progetti hanno trovato applicazioni reali con grande soddisfazione per tutti”.

“Siamo orgogliosi di aver organizzato questo concorso per studiare e valorizzare il brand Capalbio grazie alla comunicazione digitale, dando la possibilità a dei giovani comunicatori di mettere alla prova le loro potenzialità attraverso lo studio sul campo di un caso concreto – ha dichiarato Andrea Zagami – A Zigzag, in qualità di affidatari del servizio dell’Ufficio Turistico di Capalbio, siamo convinti che lo studio e le competenze innescate da questa iniziativa possano avere pronta applicazione ed apportare dei benefici reali nella promozione di una cultura turistica d’eccellenza per il territorio”.

“Valorizzare il brand Capalbio attraverso i nuovi linguaggi e strumenti digitali è un asset ormai irrinunciabile nella promozione di un territorio – ha commentato Claudia Corradi – La mobilità sostenibile e le biciclette elettriche rappresentano un esempio virtuoso di interazione con l’ambiente, in grado di distinguere in modo netto e concorrenziale la destinazione di Capalbio e valorizzare il suo appeal grazie al web presso i turisti, anche e soprattutto stranieri”.

Più informazioni su

Commenti