Quantcast

Accesso facilitato a pronto soccorso e ambulatori per disabili: se ne parla nell’incontro alla Fondazione Il Sole

Mercoledì 27 novembre nella sala della Fondazione Il Sole. Assemblea pubblica per illustrare il Progetto PASS per l’accesso facilitato a ricoveri ospedalieri, pronto soccorso e ambulatori per le persone con disabilità

Più informazioni su

GROSSETO – Informare le persone con disabilità e i loro familiari delle possibilità di accedere con un percorso facilitato ad ambulatori, pronto soccorso e ricoveri ospedalieri. Ovverosia sulle opportunità messe a disposizione dal Progetto PASS, che significa “Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali”.

È l’obiettivo dell’incontro pubblico previsto mercoledì 27 alle 16.00 presso la sala del Sole, in via Uranio 40. Incontro promosso da Fondazione Il Sole, Azienda Usl Toscana Sud-Est e Cabina di regia del Pass della Regione Toscana.

Il progetto regionale PASS – che significa “Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali” – riguarda l’accesso facilitato delle persone con disabilità ad ambulatori, pronto soccorso e ricoveri ospedalieri.

«In pratica l’Azienda sanitaria – spiega il presidente della Fondazione, Massimiliano Frascino – ha costituito uno staff di persone specializzato nell’accoglienza e valutazione dei bisogni delle persone con disabilità che devono rivolgersi ai servizi ospedalieri ambulatoriali, di pronto soccorso o di ricovero. In modo da prenderle in carico prima che si rechino in ospedale, conoscendone le esigenze e prevenendo così i problemi. Ad esempio individuando una stanza adatta a chi è in carrozzina, con ausili quali un materasso antidecubito, un sollevatore o una carrozzina da bagno. Ma anche per fare esami del sangue o di diagnostica strumentale. Oppure, nel caso dell’Odontoiatria, per valutare in anticipo le modalità di presa in carico delle persone disabili non collaboranti, come quelle con patologie tipo autismo, Xfragile, ritardo mentale o psichiatriche…»

Per facilitare l’accesso ai servizi ospedalieri, occorre iscriversi al portale internet Pass (su Toscanaaccessibile) e fornire tutta una serie di informazioni relative alla persona con disabilità, in modo da facilitarne la presa in carico in caso di bisogno.

«Dal momento che l’iscrizione al portale PASS e l’inserimento dei dati della persona con disabilità prevede diversi passaggi che non tutti sono in grado di fare, nella giornata di mercoledì 27 sarà possibile effettuare la procedura di registrazione con l’aiuto di personale specializzator».

 

Per farlo è necessario portare:

  1. Tessera sanitaria e Carta d’identità del genitore
  2. Tessera sanitaria e Carta d’identità della persona con disabilità

 

Per prenotare l’accesso ai servizi, al portale PASS possono accedere le persone con disabilità, i tutori, gli amministratori di sostegno, i curatori e i genitori della persona con bisogni speciali. Oltre ai delegati come i medici di medicina generale e specialisti, oppure i responsabili delle strutture socio-sanitarie delegati dal rappresentante legale (tutore, amministratore di sostegno, curatore, genitore, procuratore) della persona con bisogni speciali.

Più informazioni su

Commenti