Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Chi legge vince”: ecco il progetto didattico che “premia” mille bimbi in Maremma

GROSSETO – Passione per i libri e piacere della lettura sono i principi alla base del progetto scolastico “Chi legge vince! I libri premiano sempre”, giunto alla sua terza edizione consecutiva e presentato questo pomeriggio a Grosseto. Il progetto, che ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alla lettura attraverso una gara tra scuole, è stato ideato e curato da Olivia Goffredi e Petra Paoli e finanziato interamente da Banca Tema e Tema Vita, l’associazione mutualistica di Banca Tema, e coinvolge circa mille alunni delle quinte elementari degli Istituti Comprensivi presenti nelle province di Grosseto e Viterbo.

“Stiamo incontrando tutte le classi per presentare il progetto e consegnare loro i libri scelti – commentano Olivia Goffredi e Petra Paoli -. I ragazzi ci accolgono con entusiasmo e curiosità”.

Questa la bibliografia selezionata per le gare: “La danza delle rane” di Guido Quarzo e Anna Vivarelli edito da Editoriale Scienza, “Katitzi” di Katarina Taikon edito da Iperborea, “Annie. Il vento in tasca” di Roberta Balestrucci Fancellu edito da Sinnos, “La conferenza degli animali” di Erich Kästner edito da Piemme, “Streghe di Benevento: la stagione dei malefici” di John Bemelmans Marciano edito da Primavera Edizioni, “Cole Tiger e l’esercito fantasma” di Federica D’Ascani edito da Sinnos, “Storie della storia del mondo” di Laura Orvieto edito da Giunti, “Appunti, cose private, storie vere e inventate di Matita HB” di Susanna Mattiangeli edito da Il Castoro.

L’iniziativa, negli anni passati, ha riscosso una grande partecipazione dei ragazzi coinvolti, i quali si sono dimostrati da subito molto interessati al progetto.

“Percepire la partecipazione dei ragazzi e il loro entusiasmo è la soddisfazione più grande per noi – commenta il presidente di Banca Tema Valter Vincio -. Come Banca di Credito Cooperativo abbiamo il dovere di sostenere non solo lo sviluppo economico del territorio ma anche la crescita morale e culturale delle nostre comunità”.

“Banca Tema ha deciso di investire risorse in questa iniziativa – prosegue il direttore generale Fabio Becherini – perché siamo certi che la lettura e la conoscenza siano la base per la formazione dei cittadini attivi del prossimo futuro e aiutino le nuove generazioni a crescere più consapevoli della realtà in cui viviamo”.

“Le gare di lettura – conclude Francesco Gentili, presidente di Tema Vita – sono prima di tutto un gioco, tuttavia, al tempo stesso serviranno ad abituare i ragazzi alla lettura, con preparazione, allenamento e correttezza, valori fondamentali per i loro progressi didattici e la crescita personale di ciascuno”.

Alla presentazione del progetto era presenta anche Dino Cibecchini dell’ufficio tesoreria di Banca Tema, che avrà il compito di portare nelle classi l’educazione finanziaria, per creare un primo approccio dei più piccoli alla materia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.