In piedi sul container nel mezzo dell’Ombrone: due uomini salvati. Un terzo era aggrappato ad una pianta fotogallery video

GROSSETO – Aggiornamento ore 13.39: Sono stati salvati grazie all’hovercraft dei Vigili del fuoco. Due uomini, un italiano e un rumeno, sono rimasti intrappolati nei loro rifugi di fortuna, con il fiume che saliva tutto attorno. Nella zona un container e una vecchia casa abbandonata, utilizzata spesso dai senza tetto. Uno di loro un belga, è fuggito nella notte: «Abito lì da 20 anni – ci ha raccontato – e so riconoscere quando c’è pericolo. Alle quattro di notte ho preso le mie cose e sono venuto via. Lì però abitano anche un italiano e un rumeno, uno in un container e l’altro in una vecchia casa, un po’ più in alto».

Maltempo situazione Ombrone novembre 2019

I due sono stati avvistati dall’elicottero, sopra al tetto del container, e sono partiti sia i Vigili del fuoco con il gommone sia l’hovercraft che in breve tempo è riuscito a salvarli e portarli a terra. I due, infreddoliti, sono comunque in buona salute. Gli operatori di Croce rossa e Misercordia hanno prestato loro i primi soccorsi.

Sempre in mattinata i Vigili del fuoco hanno salvato un altro uomo, che era immerso nell’acqua aggrappato ad una pianta, nella zona della trappola.

News ore 12.41: Due persone sono isolate nella zona di golena dell’Ombrone dalla parte dell’argine di via de’ Barberi. Si tratterebbe di un italiano e di uno straniero che abitano in una abitazione e in un container nell’area del letto del fiume. La persona che abita nel container, straniera, visto l’innalzamento del livello del fiume, si è spostato sul tetto della struttura in attesa di essere raggiunto dai soccorsi. Secondo le prime indicazioni entrambe le persone starebbero bene.

Per tutti gli aggiornamenti seguite la nostra DIRETTA

Commenti