L’Ancona soffre ma risorge nel finale, sconfitta amara per l’Atlante Grosseto

GROSSETO – Amara sconfitta in rimonta per l’Atlante Grosseto, sconfitto all’impianto amico della Bombonera dal Cus Ancona. Un 1-4 (con una quarta rete ospite segnata allo scadere) difficile da digerire per impegno e mole di gioco offensivo espressi dai grossetani, reduci da due vittorie consecutive e ben intenzionati a non regalare nulla nonostante i numeri da big dei marchigiani. Vantaggio dei maremmani con Joao Texeira, che trasforma un rigore, ma poca fortuna e precisione invece i tiri di Gaetano e Davide Senesi, Falaschi e Da Silva.

Nella ripresa arriva la risposta degli ospiti, che pareggiano con punizione dal limite di Pastoriza, ma i locali non si scompongono e continuano ad attaccare, costringendo il portiere rivale ad almeno tre miracoli. Nel momento di maggiore sofferenza degli ospiti arriva però l’1-2 di Belloni a sfruttare un’altra indecisione in difesa dell’Atlante. Assedio dei padroni di casa che giocano anche la carta del portiere di movimento, ma a pochi secondi dalla fine arriva invece la terza rete anconetana firmata Mazzarini; al suono della sirena gol anche per Pego.

“Partita incredibile – ha commentato il tecnico Alessandro Izzo – nel primo tempo dominio assoluto dei miei, col rammarico di aver finalizzato una volta sola. Nel secondo tempo abbiamo pagato cari altri errori sotto porta e poi anche in difesa”.

Commenti