Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un maremmano in campo agli Europei con la nazionale dei Vignaioli

Più informazioni su

GROSSETO – Ci sarà anche un maremmano, Matteo Bartolini, nella nazionale dei Vignaioli in campo nel campionato europeo in Repubblica Ceca.

A Brno sono state fatte le estrazioni e sono stati formati i gironi. L’Italia, per cercare di qualificarsi, dovrà vedersela nel girone A con la Germania, la Svizzera e i campioni uscenti della Slovenia. Nel girone B invece si affronteranno la Repubblica Ceca, il Portogallo, l’Ungheria e l’Austria. Il campionato si svolgerà dal 19 al 23 maggio 2020 in Moravia, storica regione vinicola ceca, tra Znojmo, Mikulov e Uherské Hradiště.

Nello scorso fine settimana, i rappresentanti delle otto associazioni nazionali, che hanno anche dato vita all’Unione delle nazionali europee di calcio vignaioli, si sono inoltre incontrati nella Repubblica Ceca per curare gli ultimi dettagli dell’evento e approvare le nuove regole. Nelle diverse squadre, a scendere in campo, oltre a titolari e dipendenti delle diverse aziende vinicole associate, saranno anche giornalisti interessati alla cultura del buon bere, appassionati di calcio e universitari degli atenei che da tempo ormai seguono l’associazione con progetti volti a stimolare l’organizzazione produttiva e organizzativa all’insegna della sostenibilità. Un’attività quest’ultima portata avanti dalle Università di Pisa, Maribor (Slovenia) e Gelsenhelm (Germania), a cui ora si sono aggiunte anche le Università di Lisbona (Portogallo) e Brno (Repubblica Ceca).

Il campionato europeo sarà occasione di confronto e scambi tra aziende vinicole e rappresenterà una prestigiosa vetrina per i vini italiani. Alle partite di calcio si alterneranno infatti convegni sulla viticoltura, visite alle cantine ceche e manifestazioni in cui verranno presentati i prodotti delle aziende partecipanti.

L’associazione italiana 11 del Vino è nata a Cecina, in provincia di Livorno, nel 2006, con l’obiettivo di unire le due passioni che accomunano tutti i centri italiani, quella per il buon vino e quella per il calcio, cercando così di contribuire allo sviluppo delle aziende vinicole, consentendo a delle realtà così importanti nelle varie regioni d’Italia di promuoversi autonomamente facendo sistema tra loro e creando una cultura del bere bene e in maniera responsabile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.