Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Termine: «Cascate di Saturnia, un bene della collettività che rischia di esser vincolato da privati»

Più informazioni su

SATURNIA – «Uno dei simboli della provincia di Grosseto conosciuti universalmente sono le cosiddette “cascate del mulino” di Saturnia, nel Comune di Manciano. Le “cascate” rappresentano la qualità dell’offerta turistica del nostro territorio, della Toscana e dell’Italia» afferma Giacomo Termine, segretario provinciale del Pd.

«In questi giorni ho incontrato l’unione comunale del PD di Manciano, che mi ha fatto presente l’attività di contrasto all’immobilismo poco trasparente della giunta comunale in merito al progetto di gestione delle “cascate”, presentato sui giornali dalla società delle Terme di Saturnia. In questo quadro, proprio per il valore universale di questo luogo, anche il livello provinciale del PD non può fare altro che supportare e condividere l’attività del circolo di Manciano. Il sindaco di Manciano non ha avuto la trasparenza di dire la posizione precisa dell’amministrazione sulla gestione delle “cascate del mulino”. Chiedo se sia consapevole che la mancanza di un confronto preciso con la popolazione determina grandissime preoccupazioni tra i cittadini e gli operatori sul futuro rapporto con il privato?».

«Non è una questione da trattare sul filo della legittimità giuridica dell’iniziativa. Le cascate del mulino come altre decine di luoghi straordinari presenti in provincia di Grosseto, hanno un valore per le comunità in cui sono collocate e per tutti coloro che ne hanno goduto. È una proprietà pubblica sui generis perché unisce il valore sociale a quello economico, il simbolo territoriale a un modello di vita fondato in larga parte sul turismo. Il Partito Democratico invita il sindaco e la maggioranza che governa Manciano a riflettere e riappropriarsi di ciò che già hanno. Affermare, infatti, l’interesse pubblico e, quindi, la necessità di una gestione e del controllo pubblico delle cascate del Mulino non significa abbandonarle al degrado e non offrire loro un futuro. Anzi».

«La sfida è a migliorarsi e migliorare l’offerta, creare un giardino che accolga turisti e residenti nella maniera migliore, un sistema di regolazione dei parcheggi che eviti il caos e individui un limite di tolleranza ambientale per le cascate del Mulino. Non un passo indietro, ma un passo avanti con il Comune protagonista, gestore e soggetto che tutela questo affascinante luogo della Toscana e del mondo. Per questo motivo il 27 novembre nella sala del cinema di Manciano il circolo del PD promuove un’assemblea pubblica dove verrà ribadita la posizione del PD alla luce del progetto presentato da terme di Saturnia, e nell’occasione sarà presente anche il Partito Democratico provinciale per dare supporto e vicinanza!».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.