Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Più “dolcezza” in municipio: in comune arriva l’assessore alla Gentilezza

Il sindaco: “E' la figura più adatta, che ha già avviato un lungo lavoro”

GROSSETO –  A seguito della richiesta pervenuta al sindaco dalla Rete nazionale degli assessori alla Gentilezza, Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha conferito la delega a Chiara Veltroni, per le caratteristiche che la contraddistinguono.

“L’assessore alla gentilezza – spiega il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – si occupa di buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, di sensibilizzare i cittadini ai comportamenti positivi, prendersi cura di chi è in difficoltà, accrescere lo spirito di comunità, oltre che di favorire l’unità, coinvolgere i cittadini e le associazioni. Chiara Veltroni, in quanto assessore alla Pubblica istruzione e alle Pari opportunità, ha già avviato un lungo lavoro in questo senso, volto alla partecipazione e al rispetto dell’altro. Questo si unisce inoltre alle doti caratteriali e alla sensibilità femminile necessarie per essere un buon assessore alla Gentilezza. Le auguro un buon lavoro”.

“Domani, 13 novembre, si celebra la Giornata mondiale della gentilezza – spiega l’assessore Chiara Veltroni -: anche in questo caso metterò a disposizione della città il mio tempo e le mie competenze, come ho sempre fatto. La delega dell’assessore alla Gentilezza è un’idea dei bambini che, con la loro creatività, hanno saputo individuare e isolare uno dei principali compiti degli amministratori, cioè quello di curare i rapporti con la cittadinanza, dedicandosi all’ascolto, sempre con un atteggiamento di dialogo e di crescita, tutelando chi ne ha bisogno. Un lavoro quotidiano sia per i sindaci sia per gli assessori, che sta alla base della nostra mission fin dal nostro insediamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.