Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedale Sant’Andrea, Forza Italia: «I tagli continuano, come fa il sindaco a far finta di niente?»

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – “Se i numeri relativi alle prestazioni offerte dall’ospedale Sant’Andrea sono in crescita, è solamente grazie allo spirito di servizio del personale sanitario”. Così Sandro Marrini, coordinatore provinciale di Forza Italia, replica al sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini.

“Medici e infermieri sono costretti a fare turni massacranti e sono allo stremo – sottolinea Marrini -; nonostante tutto, con grande abnegazione e professionalità, riescono a sopperire, seppur fra mille difficoltà, ad i tagli imposti dalla Asl. Nel giro di qualche mese, interi reparti, come la radiologia, il pronto soccorso, la chirurgia e la cardiologia, hanno visto diminuire in modo inesorabile il loro personale. In pratica, l’intero ospedale Sant’Andrea è vittima di uno smantellamento da parte dell’Azienda sanitaria. Come può Giuntini, di fronte a questa situazione, far finta di niente, affermare che i numeri sono in crescita e che la struttura sarà potenziata?”.

“Di notte, non sono più garantite le prestazioni del radiologo in un reparto in cui si è creata una situazione paradossale – continua Marrini -: al pronto soccorso è in dotazione una Tac, ma manca il medico, con la conseguenza che i pazienti sono costretti a rivolgersi all’ospedale Misericordia di Grosseto, già gravato da un alto numero di accessi. Al sindaco di Massa Marittima sembra una situazione normale? Giuntini faccia un’indagine, in qualità di primo responsabile della tutela della salute pubblica, per sapere cosa ne pensano i suoi concittadini. E’ inammissibile che alle soglie del 2020 un ospedale abbia una simile carenza”.

“Caro Giuntini, attendiamo con trepidazione i piani di rilancio per il Sant’Andrea e aspettiamo di vedere come sarà potenziato l’ospedale – conclude il coordinatore provinciale di Forza Italia -. Nel caso in cui tali aspettative si concretizzassero, saremo i primi ad esserne felici. Al momento, non possiamo far altro che continuare a vigilare e a stare dalla parte dei cittadini, la cui salute è messa sempre di più a repentaglio dai tagli scellerati della Asl con la complicità dell’amministrazione comunale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.