Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto senza speranze: per gli scienziati in futuro sarà sott’acqua

Più informazioni su

GROSSETO – Grosseto finirà sott’acqua. Non sembra essere una questione di se, ma di quando, la città di Grosseto e una buona parte della zona costiera della Maremma finiranno sott’acqua, a causa dell’innalzamento dei mari provocato dall’aumento globale delle temperature. Questo almeno secondo il sito Climate Central, che partendo dal suo suo studio, ha pubblicato una mappa interattiva per capire cosa succederà nel 2100 in base a quanto saliranno le temperature.

Non è una certezza, ovviamente, ma soltanto un’elaborazione su diversi scenari. Ma si tratta di uno studio che viene considerato quantomeno attendibile se si pensa che anche il Corriere della Sera, ovvero il principale quotidiano italiano, sia online che nell’edizione cartacea ha dato ampio risalto alla proiezione (QUI L’ARTICOLO PUBBLICATO ONLINE).

L’analisi parte dal discusso e sofferto Accordi Parigi sul clima, sottoscritto da 195 nazioni (proprio in questi giorni Trump ha manifestato l’intenzione degli Stati Uniti di voler uscire dal programma). Gli stati firmatari si erano impegnati, con quell’accordo, a contenere l’aumento delle temperature entro i 2 gradi centigradi nel 2100. Il rischio concreto, invece, è che si vada ben oltre questa soglia, raggiungendo addirittura i 4 gradi, mettendo a rischio 350 milioni di persone già nel 2050.

Cambia poco, in realtà, per la città di Grosseto e anche – in parte meno accentuata – per la zona di Orbetello e di Follonica. Sempre secondo le previsioni degli scienziati gran parte del capoluogo finirà sott’acqua.

Questa la proiezione per la città di Grosseto in base ai due scenari (+2 o +4 gradi).

previsione innalzamento mari 2100 mappa

 

Questa invece la proiezione sulla provincia.

previsione innalzamento mari 2100 mappa

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.