Un secolo e mezzo di documenti della città: l’ufficio di stato civile fa il catalogo dell’inventario

Più informazioni su

GROSSETO – Il personale dell’Ufficio di stato civile del Comune di Grosseto ha consegnato al sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna il catalogo dell’inventario dei documenti dal 1866 al 2018, tutti raccolti per titolo e definizione in un unico testo che indicizza e serve a velocizzare la ricerca degli atti veri e propri reperibili poi nell’archivio. Centinaia e centinaia di documenti.

dentro il catalogo c’è il lavoro di anni e anni fatto dal personale dell’Ente, anche a tutela della storia del territorio comunale. Atti di nascita, atti di cittadinanza, atti di matrimonio, atti di morte con riferimento alla città e alle frazioni.

“Grazie alla disponibilità dell’Ufficio di Stato civile è stato fatto l’inventario di tutti i documenti contenuti nell’archivio – dicono il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore Giacomo Cerboni – in questo modo è possibile risalire in maniera rapida ai vari registri cartacei, addirittura quelli storici, datati al 1866. Uno strumento utile per la ricerca del materiale e indispensabile anche per chi in futuro lavorerà in Comune e avrà bisogno di informazioni nello svolgimento della propria attività

Più informazioni su

Commenti