Scuola: infiltrazioni d’acqua, un pezzo del controsoffitto cade sui banchi

PORTO SANTO STEFANO – Un pezzo del controsoffitto del nautico è caduto sopra i banchi a causa del maltempo di due giorni fa. Le infiltrazioni d’acqua hanno appesantito il controsoffitto di cartongesso, mandandolo in frantumi come si vede da alcune foto postate sui social dall’ex sindaco di Monte Argentario Artuto Cerulli.

«Già qualche settimana fa avevamo segnalato questi problemi alla Provincia – afferma il dirigente scolastico Enzo Sbrolli – purtroppo quando piove più del solito alcune aule sono allagate. Fortunatamente al nautico non abbiamo problemi di spazio, a differenza del Professionale, dove ci sono problemi simili ma molte meno aule disponibili».

«Per quanto riguarda il Professionale, ad esempio, abbiamo tre aule chiuse da tempo, la Provincia lo sa, ma ci dice di non avere fondi per intervenire, di contro i Comuni si trincerano dietro il fatto di non avere competenze in materia. Anche per il materiale e gli arredi abbiamo dovuto provvedere da soli, e di recente abbiamo acquistato 50 banchi e sedie».

«Purtroppo – prosegue Sbrolli – la situazione è diffusa. Io ho la reggenza anche di Sorano e Manciano, e a Manciano una palestra è chiusa da mesi e i ragazzi devono fare ginnastica al palazzetto. L’edificio messo meglio è il tecnico economico di Albinia, ma il secondo piano è occupato, dal 2012, dalla scuola elementare. Forse sarebbe meglio che della manutenzione si occupassero i Comuni, che hanno qualche risorsa in più».

La scuola, quando è venuto giù il controsoffitto del Nautico di Porto Santo Stefano era chiusa «Praticamente – conclude il preside – dobbiamo sperare che non piova».

Commenti