Il grande cuore dei cacciatori: duemila euro alle associazioni del territorio

Più informazioni su

GAVORRANO – La Confederazione Cacciatori Toscani di Gavorrano ha donato duemila euro a quattro associazioni del territorio. La cerimonia si svolta questa mattina nella sala consiliare del municipio alla quale sono stati presenti i rappresentanti della Cct locale, il sindaco di Gavorrano Andrea Biondi, l’assessore alle attività venatorie Daniele Tonini e le rappresentanze delle quattro associazioni; Persone Down Grosseto, l’associazione giovani diabetici Grosseto, Iron Mamme Autismo Gosseto Onlus e Il Mandorlo Giuncarico.

Un aiuto concreto tra associazioni di volontariato radicati sul territorio, grazie al ricavato delle sagre estive, organizzate dalla Cct; la Festa Maremmana e la Festa della Lepre, che da anni fanno parte della tradizione enogastronomica locale e di cui il direttivo ha deciso di donare il loro ricavato.

«E’ un momento che riempie il cuore – ha commentato il sindaco di Gavorrano, Andrea Biondi -. Siamo qui praticamente tra amici e senza dover essere formali. Voglio ringraziarvi e congratularmi per le numerose attività che portate avanti da sempre. L’associazione dei cacciatori è sempre stata molto presente sul territorio, grazie al loro lavoro nelle scuole, alle tante iniziative proposte e devo dire che quest’anno è stato fatto un vero salto di qualità, per cui non posso che dire altro che semplicemente grazie».

«Nelle riunioni con l’amministrazione – ha aggiunto Piero Bettaccini, presidente locale della Cct – abbiamo deciso che le nostre feste devono essere utili alla comunità, così lo vuole il regolamento comunale ma così facciamo già da sempre, senza tanta pubblicità perché non ci è mai importato di metterci in mostra. Siamo contenti che oggi possiamo donare 2mila euro, 500 euro ciascuno, a quattro associazioni che sono molto importanti per il paese. Un ringraziamento da parte nostra va a tutti i volontari della festa e a tutti coloro che la frequentano ogni anno»

Più informazioni su

Commenti