Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto, città più calda d’Europa. Battuto il record di sempre. Ma domani cambia tutto

Più informazioni su

GROSSETO – Il 21 ottobre 2019 sarà ricordato come il giorno della temperatura record per la città di Grosseto. Secondo i dati ufficiali diffusi anche dal profilo Twitter ufficiale del Consorzio Lamma della Regione Toscana, nel capoluogo maremmano, lunedì scorso, si sono registrati 28 gradi centigradi come temperatura massima.

Si tratta della temperatura più alta mai registrata nella terza decade di ottobre a Grosseto. Un record assoluto che è stato oggetto anche di analisi e commenti a livello internazionale da esperti meteorologi. Il precedente record era stato registrato nel 2001 con una temperatura massima di 27,8 gradi centigradi.

Un record che rispetto al giorno del 21 ottobre ha portato Grosseto ai vertici della classifica delle città più calde d’Europa. Una temperatura che lunedì scorso è stata registrata soltanto in Maremma e nella cittadina ungherese di Adony, mentre sempre nello stesso giorno valori superiori a 27 gradi sono stati rilevati soltanto in Austria, nelle città di  Leibnitz e Graz.


Un’estate improvvisa, arrivata ad estendersi fino alla fine di ottobre con giornate di sole e caldo che spingono i più appassionati ancora verso le spiagge della Maremma come testimoniano tante foto pubblicate in questi giorni sui social network. Un’estate allungata, ma non infinita perché proprio domani è attesa una ondata di maltempo già classificata dal centro funzionale della Regione Toscana come un’allerta meteo “arancione” e potenzialmente pericolosa. Per questo molti sindaci hanno deciso per domani di chiudere le scuole: Allerta meteo, scuole chiuse domani: ecco in quali comuni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.