Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Apre l’aula di Confartigianato per i corsi degli studenti: taglio del nastro dei locali ristrutturati fotogallery

Più informazioni su

FOLLONICA – Taglio del nastro dell’aula didattica che ospiterà gli studenti iscritti al corso triennale di operatore del benessere e addetto acconciatore, dedicato ai ragazzi dall’età compresa tra i 14 e 18 anni, organizzato dalla Regione Toscana, in convenzione con l’agenzia formativa Formimpresa di Confartigianato Grosseto.

L’ambiente di 60 metri quadri, luminoso e completamente ristrutturato è stato inaugurato oggi in via Litoranea. Presenti alla cerimonia Giovanni Lamioni, presidente Confartigianato Imprese Grosseto; Mauro Peruzzi Squarcia, presidente agenzia Formimpresa; Mauro Ciani, segretario generale Confartigianato Imprese Grosseto; Cristina Frascati, direttrice agenzia Formimpresa; Alessandro Ricciuti, assessore al lavoro di Follonica e i docenti insieme agli studenti.

Al momento l’aula ospiterà i 15 ragazzi, seguiti da circa 15 docenti, che si sono iscritti al corso professionale per addetti acconciatori, un corso gratuito che segue il calendario scolastico durante la sua durata triennale. Alla fine del percorso è previsto l’esame di qualifica strutturato in tre prove che rilasciano il titolo di acconciatore qualifica livello II Eqf. Con tale titolo lo studente avrà una formazione professionale immediatamente spendibile nel mercato del lavoro e potrà sia mettersi in proprio sia lavorare come dipendente in un’attività di acconciatura.

«La formazione dei giovani – ha sottolineato Giovanni Lamioni, presidente Confartigianato Imprese Grosseto – è il pilastro presente e futuro sia per la crescita delle aziende sia per il futuro dei giovani. Siamo molto soddisfatti di questo progetto a Follonica perché siamo convinti che gli istituti tecnici, professionali o la formazione professionalizzante, come questo corso triennale, rappresenti davvero la risposta occupazionale per il territorio.

I giovani che usciranno da questo percorso avranno una formazione professionale completa e perfino la possibilità di mettersi in proprio. Anche in futuro, in collaborazione con la Regione Toscana che finanzia il progetto, vorremo puntare su questi corsi. Sempre di più dovremo pensare a progettualità che danno risposte occupazionali e ne abbiamo già presentate altre da realizzare a Follonica, Grosseto o Orbetello sempre nell’ambito del servizio alla persona».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.