Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rapina a mano armata alla gioielleria: in tre finiscono in carcere

Più informazioni su

FOLLONICA – In tre sono finiti in carcere, due uomini e una donna, accusati di rapina a mano armata in una gioielleria.

I tre sono stati arrestati oggi a Giugliano in Campania, provincia di Napoli, dai carabinieri della Compagnia di Follonica con l’ausilio delle Compagnie di Giugliano e Napoli Stella, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Grosseto.

I tre, pregiudicati, sono accusati della rapina a mano armata commessa il 22 marzo ai danni di una gioielleria di Follonica. I tre, insieme ad un quarto complice ancora ricercato, erano entrati nel negozio fingendosi clienti, avevano minacciato il titolare con una pistola, immobilizzandolo nel retrobottega con del nastro adesivo, e dopo aver verificato che il locale fosse privo di videosorveglianza, si erano impossessati di gioielli in oro ed argento.

Ad aprile i Carabinieri di Follonica eseguirono un’ordinanza di custodia in carcere nei confronti di quattro pregiudicati del posto che avevano messo a disposizione della batteria “operativa” una vettura rubata, usata per la rapina e recuperata nel corso delle indagini, nonché offerto appoggio logistico durante la loro “trasferta” a Follonica, cosa che aveva contribuito a sottrarli alle ricerche dei Carabinieri nell’immediatezza dei fatti. In cambio, i tre avevano ricevuto parte della refurtiva. Tra loro anche una donna che, pur erstranea alla rapina, aveva tentato di vendere i gioielli rubati.

I carabinieri sono risuciti a ricostruire le presenze sul territorio, ricostruendo nei dettagli la dinamica della rapina e identificando gli autori materiali, destinatari del provvedimento eseguito nella mattinata. I tre, tra i 28 e i 40 anni, si trovano in carcere a Napoli, e dovranno rispondere di rapina a mano armata e porto abusivo di armi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.