Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Collaborazioni nazionali per il Crisba: parte dalla Maremma la conservazione ecosostenibile

GROSSETO – Il centro ricerche Crisba dell’Istituto “Leopoldo II di Lorena” di Grosseto (www.crisba.eu) saluta con grande soddisfazione l’accordo siglato pochi giorni fa tra la società MartinoRossi SpA, leader del “gluten free” in Italia e la Eurosider sas di Ottavio Milli, che opera a livello mondiale nel settore dei gas tecnici.

Tale intesa porterà alla realizzazione del primo impianto su scala industriale per la conservazione ecosostenibile del cece toscano in atmosfera controllata di azoto presso la batteria di silos inaugurata da poco dalla MartinoRossi in località Casotto dei Pescatori.

Trovano così applicazione sul territorio i cinque anni di sperimentazione condotti dal CRISBA nell’impianto pilota in uso nei laboratori del Leopoldo di Lorena, che hanno permesso di validare il brevetto Eurosider per la conservazione ecosostenibile di cereali, leguminose e sfarinati.

Le ricerche del Crisba hanno dimostrato che il sistema permette di mantenere la qualità nutraceutica delle granaglie stoccate, previene l’attacco di muffe micotossigene e abbatte le popolazioni di insetti infestanti, senza ricorrere a fumiganti chimici che possono lasciare residui nelle produzioni e hanno un notevole impatto ambientale.

A questo importante traguardo se ne aggiunge un altro: in questi mesi anche nell’azienda agraria Macchiscandona del Leopoldo di Lorena è in fase di realizzazione un impianto su scala reale per lo stoccaggio ecosostenibile delle granaglie, realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che ha creduto nella bontà del progetto sperimentale presentato dal Centro Ricerche CRISBA e nelle sue positive ricadute per l’innovazione della filiera agroalimentare del territorio, che potrà così essere ulteriormente sviluppata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.