L’Hc Castiglione passeggia nell’esordio in Coppa Italia: 6-3 a spese del Follonica B

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Inizio col botto per l’Hc Castiglione al suo ritorno dopo due anni d’assenza in serie B, che si impone 6-3 sul Follonica B, nella prima giornata della coppa Italia. La giovanissima formazione biancoceleste (16,4 anni l’età media della squadra, in gran parte giovani provenienti dal vivaio di casa) è partita contratta, con il FollonicaB che ha preso in mano l’iniziativa, ben orchestrato dai veterani Matassi e Salvadori, entrambi ex per tanti anni alla corte del presidente Marcello Pericoli.

Il break castiglionese a metà tempo: sul blù a Salvadori, il tiro libero diretto di Maldini è respinto da Fillini, ma sulla conseguente superiorità numerica è Lorenzo Biancucci che trova il guizzo per superare l’estremo azzurro. Salvadori pareggia su punizione ad inizio ripresa, poi Biasetti sfrutta un velo di Biancucci per mettere alle spalle del portiere. Il solito Biancucci al 13′ allunga: pallina all’incrocio dei pali. Salvadori ancora su punizione accorcia. Nel giro di due minuti il Castiglione prende il largo: Andrea Montauti, alza e schiaccia, e poi Alberto Cabiddu con un tiro angolatissimo, portano il Castiglione sul 5-2. Il sesto gol castiglionese con una bella azione corale conclusa da Montauti. In chiusura di gara Salvadori infila la sua terza punizione vincente del definitivo 6-3.

Il tabellino dell’incontro:

FollonicaB: Fillini, Pocci, Salvadori (3), Mariotti J., Matassi, E.Mariotti, Rondelli. All. F. Bellan.

Hc Castiglione: Astorino, (Donnini); Biasetti (1), Montauti (2), L.Perfetti, Cabiddu (1), Guarguaglini, L.Biancucci (2), E.Perfetti, Maldini. All. R. Biancucci.

Hc Hockey Castiglione Under 17

Nell’altra sfida del girone il Siena ha battuto il FollonicaA per 9-6. Ottima la prova anche dell’Under 17: nell’esordio a Sarzana il Castiglione ha liquidato i liguri con un perentorio 11-0. La formazione: Donnini, Perfetti E. (2), Magliozzi (1), Mantovani M. (1), Guarguaglini (1), Santoni (3), Mantovani Luca (3).

Commenti