Quantcast
Grosseto

Comitato Aria pulita: «Sono trascorsi i quattro mesi dei controlli, quali sono i risultati?»

Corso Carducci Grosseto

GROSSETO – «I cittadini di Grosseto continuano a segnalare la persistenza di odori nauseabondi in varie zone della città e preoccupazioni di carattere sanitario, imputabili alle attività degli impianti biogas come confermato dal tavolo tecnico riunito dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna il 31 maggio scorso, al quale hanno partecipato anche Asl e Arpat» afferma il comitato Grosseto aria pulita.

«Sono appena trascorsi i quattro mesi entro cui si sarebbe dovuto completare l’attività di controllo per tutti gli otto impianti biogas presenti nel Comune di Grosseto. Come approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Grosseto il 18 marzo scorso, il sindaco deve “verificare presso gli enti competenti il rispetto delle prescrizioni rilasciate in sede di autorizzazione”».

Il comitato Grosseto Aria Pulita chiede «che venga reso noto nel dettaglio l’esito delle verifiche compiute dagli enti partecipanti al tavolo tecnico e le conseguenti iniziative intraprese dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna per il rispetto della legalità e la tutela dell’ambiente e della salute dei grossetani».

Più informazioni
leggi anche
Verde Gorarella 2018
Grosseto
Miasmi in città, il Comune: «Colpa della sansa portata agli impianti e dello sterco»
Municipio 2016 giorno
Grosseto
Miasmi in città, il sindaco: «Nella nuova legge della Regione inserito limite di emissioni»
via sauro
Grosseto
La protesta: «In città un puzzo insopportabile, costretti a tenere le finestre chiuse»
manifestazione aria pulita
Grosseto
Comitato aria pulita: «Su impianti a biogas il sindaco tace. I dati da noi richiesti dove sono?»
commenta