Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Candidatura di Vivarelli Colonna, Forza Italia e FdI smentiscono: «Nessuna decisione è stata presa»

GROSSETO – Brusca frenata nel centrodestra in merito alla candidatura di Antonfrancesco Vivarelli Colonna alla Regione. Sia Forza Italia che Fratelli d’Italia smentiscono che ci sia stato un qualche via libera da parte dei partiti grossetani.

«Probabilmente chi ha dato il via alla fuga di notizie (errate) si trovava in un’altra stanza oppure aveva la testa tra le nuvole» così Elisabetta Ripani, deputata Forza Italia e Sandro Marrini, coordinatore provinciale Forza Italia Grosseto commentano le indiscrezioni in merito alla candidatura in regione di Vivarelli Colonna. «Leggiamo sulla stampa odierna la rivelazione del contenuto del vertice di maggioranza del centrodestra grossetano, a cui eravamo entrambi presenti ed abbiamo preso parola, dal quale sarebbe scaturito un messaggio chiaro e unanime dei partiti di governo del capoluogo maremmano: “il sindaco si candidi alla presidenza della Regione, ma in caso di sconfitta resti a fare il primo cittadino”» informazione che Ripani e Marrini bollano come “errata”.

«Ribadiamo quindi a mezzo stampa i ragionamenti che abbiamo portato all’attenzione del sindaco e degli alleati. Primo, le candidature per le regionali rappresentano un capitolo da affrontare con maggiore serietà e prudenza. Secondo, sul piatto ci sono questioni delicate e importanti da bilanciare: da un lato la scelta del candidato migliore per vincere e rappresentare i cittadini toscani, dall’altro, non meno importante, l’interesse della città di Grosseto che resterebbe orfana del suo sindaco ancor prima di terminare il primo mandato».

«Nessuna decisione è stata pertanto presa durante il vertice – prosegue Forza Italia -. Senza calcolare che la partita delle regionali si giocherà oltre i confini delle mura del comune di Grosseto, sui tavoli regionali e nazionali, dipendendo da molteplici variabili in gioco che i partiti politici affronteranno con estrema responsabilità per addivenire alla scelta migliore. Ogni considerazione è quindi al momento prematura e dà solo adito a chiacchiericci che non rispecchiano i ragionamenti proferiti dai partiti, almeno non da tutti».

A Forza Italia fa eco Bruno Ceccherini, capogruppo Fratelli d’Italia al comune di Grosseto «Apprendiamo che nel corso di un tavolo politico della maggioranza che amministra il comune, sarebbe stata presa la decisione di dare una sorta di via libera alla candidatura per la guida della regione Toscana, al sindaco di Grosseto Vivarelli Colonna».

«Il sottoscritto, – afferma FdI – essendo stato presente al tavolo in oggetto, smentisce categoricamente che il gruppo di Fratelli d’Italia abbia dato il bene placito all’ipotesi di una candidatura del nostro sindaco, ne tanto meno risulta al sottoscritto che tra le forze politiche presenti, sia stata presa una decisione in tal senso. Come abbiamo già ribadito ufficialmente alcuni giorni fa sulla stampa, – prosegue l’esponente politico di FDI – nella nostra città abbiamo iniziato un importante percorso amministrativo con la coalizione di centrodestra con a capo il sindaco Antofrancesco Vivarelli Colonna, che ha portato la nostra città a essere per certi aspetti il fiore all’occhiello non solo della regione, ma un modello da seguire nel Paese».

«Noi di Fratelli d’Italia, – commenta Bruno Ceccherini – siamo coerenti verso gli elettori e verso il mandato dagli stessi assegnatosi. Quindi, ribadiamo fermamente che gli impegni presi in campagna elettorale vadano rispettati e che non debba essere lasciato il percorso amministrativo in questo particolare momento. Pertanto ribadiamo, – conclude il capogruppo di FDI Grosseto – che nessuna decisione è stata presa a quel tavolo, ne tanto meno da Fratelli d’Italia. Casomai si dovessero registrare scelte e valutazioni diverse, queste potrebbero essere indicate dai tavoli regionali e nazionali. Solo a quel punto, la nostra dirigenza provinciale, valuterà eventuali mutati scenari politici».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.