Quantcast
Lavoro nero

Caporalato, Marras: «In Toscana protocollo esclude dai bandi aziende che non rispettano lavoratori»

Leonardo Marras

GROSSETO – “Purtroppo il fenomeno del caporalato è tutt’altro che estirpato, è presente e lo è, ancora, anche nelle nostre zone come dimostra l’ultimo episodio reso pubblico dalle forze dell’ordine e dalla Cgil grossetana” commenta Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana.

“La Legge Martina ha iniziato a costruire un grosso argine a questa squallida pratica, dobbiamo inevitabilmente proseguire su questa strada. Come Regione Toscana abbiamo elaborato e sottoscritto un protocollo che prevede, tra le altre cose, l’esclusione dall’accesso a bandi e finanziamenti europei per le aziende che non rispettano i diritti fondamentali dei lavoratori, chiederò al presidente Rossi di valutare l’attivazione di altre misure”.

“Al ragazzo che ha denunciato gli abusi dei caporali vorrei stringere la mano per fargli sentire il riconoscimento che come istituzione gli dobbiamo – prosegue Marras -: grazie, sei stato coraggioso, spero che coloro che subiscono quotidianamente le stesse condizioni, possano prendere esempio dal tuo gesto”.

leggi anche
carabinieri vigne
Cronaca
Lavoratori a nero nelle vigne: c’era anche un minorenne
claudio renzetti 2015
Sindacato
Lavoro nero nelle vigne, Cgil: «Il ragazzo che ha denunciato ora ha bisogno di protezione e solidarietà»
uva vendemmia vigna
Sindacato
Lavoro nero, Uil: «Spesso anche nelle aziende top. Serve marchio etico di filiera»
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI