Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero per il clima, Legambiente: «Invertire la rotta è possibile, dobbiamo seguire l’esempio degli studenti»

GROSSETO – Questa mattina, anche Legambiente a Grosseto è scesa in piazza per manifestare con i ragazzi del Global Strike for Future. Quella organizzata dagli studenti, è stata un’iniziativa che ha dimostrato ancora una volta che è dal loro grido di aiuto che dobbiamo ripartire per salvare il Pianeta, il presente e il futuro. Il momento di agire è adesso, Legambiente lo ripete spesso, e i ragazzi che sono scesi in piazza hanno dato prova del fatto che c’è una parte di mondo già pronta al cambiamento. Compito degli adulti, della politica e di associazioni come Legambiente è quello di cogliere al volo le loro istanze e farle proprie, per creare un movimento green attraverso il quale arrivare a grandi passi ad una vera transizione ecologica.

“Gli studenti che oggi sono scesi in piazza – ha dichiarato Angelo Gentili della segreteria nazionale di Legambiente – rappresentano la speranza. Grazie a loro, la battaglia ambientalista può beneficiare di una spinta ancora più forte che indubbiamente ci servirà per spingere i decisori politici a dare forma ad un’azione sempre più incisiva. Fermare la febbre del Pianeta – ha continuato Gentili – è possibile ma per farlo dobbiamo unire le forze e metterci in moto da subito. Per questo, mi sento in dovere di ringraziare tutti i ragazzi che oggi pacificamente hanno deciso di raccontarci la loro visione del mondo e a dimostrare che ogni singola azione può davvero fare la differenza. In occasione della manifestazione di questa mattina, i giovani studenti delle scuole superiori hanno ripulito anche le mura perimetrali della città dai rifiuti, sacchi e guanti alla mano. Un’azione, questa, che come noi di Legambiente ben sappiamo rappresenta un esempio importantissimo capace di dare forma ad una contaminazione positiva tanto utile quanto necessaria.

In tale ambito, non possiamo esimerci dal ringraziare l’amministrazione comunale nella figura dell’assessore all’ambiente Simona Petrucci che ha consentito ai ragazzi di gettare i rifiuti raccolti in una speciale isola ecologica allestita in piazza e presidiata da personale addetto. Iniziativa che, tra l’altro, verrà ripetuta ogni giovedì. Sono queste, senza alcun dubbio, le azioni in grado di fare la differenza. Per tale ragione, chiediamo a tutte le scuole della provincia di accogliere l’indicazione del Ministro dell’istruzione e di giustificare l’assenza di tutti i ragazzi che oggi hanno manifestato per il Pianeta e per tutti noi. A loro – ha concluso Gentili – dobbiamo solo dire grazie. Giustificare la loro assenza significa consentirgli di continuare a combattere questa battaglia al nostro fianco con tutto l’entusiasmo che hanno e di cui abbiamo tutti estremo bisogno.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.