Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune presenta “Storie nostre”, il sindaco: «Testimonianze passate per le nuove generazioni»

MONTEROTONDO MARITTIMO – Venerdì 20 settembre, alle 17.30, al Teatro del Ciliegio, il Comune di Monterotondo Marittimo presenta ai cittadini il volume “Storie nostre, Monterotondo Marittimo, un libro tra passato e futuro”. Progetto editoriale e realizzazione a cura di Arca. Nell’occasione sarà consegnata in omaggio una copia del libro ad ogni famiglia.

“Questo libro nasce dalla volontà dell’ex assessore comunale Orano Pippucci – spiega il sindaco Giacomo Termine – che ha voluto raccogliere in una pubblicazione le tante testimonianze del nostro passato per restituirne la memoria alle nuove generazioni, affinché riscoprano e custodiscano le proprie radici. Boscaioli, artigiani, anarchici e credenti hanno contribuito alla storia di Monterotondo Marittimo. Sfogliando le pagine di questo volume troviamo le vicende più importanti che hanno segnato questa piccola comunità. Non è un libro di memorie anche se alla memoria chiede aiuto, e non è neppure un libro di storia perché disorganico nella sua narrazione. Nel suo non essere, questo libro trova un connotato diverso che somiglia molto ai racconti orali. Ai testi raccolti da più fonti abbiamo voluto lasciare le caratteristiche narrative popolari, in cui gli episodi si intrecciano ognuno con un proprio stile di scrittura. Storie nostre è piuttosto l’incontro di tanti racconti individuali. Raccoglierli tutti è un modo per condividerli e restituirli ai cittadini. Dedicato agli abitanti di Monterotondo Marittimo del passato, del presente e del futuro”.

“Abbiamo voluto inserire nel volume anche le foto dei nostri giovani – sottolinea il sindaco Giacomo Termine – perché sono chiamati a svolgere un compito importante: affidiamo a loro ciò che ricordiamo e, in parte, abbiamo vissuto direttamente o ci è stato raccontato dai nostri nonni e genitori. Una comunità è un tessuto fatto di episodi, personali e collettivi, tutti hanno avuto e continueranno ad avere influenza gli uni sugli altri.

“Oltre a Orano Pippucci – conclude il sindaco -, un ringraziamento particolare per questo libro va all’associazione culturale G.r.s.n.a. che ha fornito la maggior parte delle immagini e della documentazione storica e al Parco delle Colline Metallifere. Si ringraziano inoltre: Clara Ghirlandini, Carlo Groppi, Giuliana Bardelloni, Mario Cheli, Francesca Brunetti, Fabio Sartori, Alessandra Casini, Patrizia Martignoni, Roberto Mazzolli, Claudio Ulivelli, la C.r.i di Monterotondo Marittimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.