Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due Mari: inaccettabili altri ritardi sui lavori. «Danni evidenti per la nostra economia»

Più informazioni su

GROSSETO – Cna Grosseto torna ad esprimere la sua preoccupazione sul proseguimento dei lavori per il completamento della Due Mari, la strada che collega la costa maremmana all’entroterra.

E’ di questi giorni – commenta Anna Rita Bramerini, direttore di Cna Grosseto – la notizia che gli appalti per il completamento dei due lotti dell’arteria, che dovrebbe unire Grosseto a Siena, subiranno ulteriori ritardi, con danni evidenti per gli automobilisti e gli autotrasportatori che devono percorrere quel tratto di strada”.

Sono circa 14 i chilometri ancora a due corsie che intervallano quelli a quattro, creando rallentamenti e pericoli: si tratta del lotto 4, che da Civitella Marittima arriva fino a Lampugnano, e del lotto 9, dal viadotto delle Potatine a Orgia. Tratti di strada che, probabilmente, vedranno l’avvio dei lavori nel 2020.

“Ci uniamo, di nuovo, alla preoccupazione espressa dalla Regione Toscana qualche tempo fa e a quella del sindaco di Civitella Paganico, che sottolinea come per gli abitanti di Pari il rallentamento dei lavori comporti disagi praticamente quotidiani”. “Da 18 anni – aggiunge Bramerini -si parla della necessità di completare questa strada ulteriori ritardi non sono più ammissibili, non solo per il settore degli autotrasporti, ma per lo sviluppo generale del nostro territorio: senza collegamenti adeguati, efficienti e sicuri è impensabile parlare di concrete possibilità di ripresa e sviluppo per l’economia locale”.

“Come ha sottolineato più volte la Camera di commercio, promotrice del tavolo ‘Sì, Grosseto va avanti’, serve una presa di posizione netta e coesa da parte di tutti, istituzioni, associazioni di tutela e cittadini. Noi continueremo a sollecitare un impegno concreto nell’interesse delle imprese e dei tanti cittadini che si spostano, ogni, giorno verso l’entroterra toscano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.