Al via il presidio per la schiusa delle tartarughe: ecco come partecipare

MARINA DI GROSSETO – Mentre la “nursery” di Rimigliano ha chiuso i battenti, con un bilancio di ben 87 tartarughine giunte fino al mare dopo la nascita, a Marina di Grosseto è tutto pronto per la schiusa ormai prossima. La deposizione è avvenuta il 18 luglio e il nido è stato scoperto da Tartamare il giorno successivo: siamo quindi al 51esimo giorno di gestazione, possiamo dire che ormai ci siamo.

Ieri pomeriggio il team di Tartamare, insieme a rappresentanti di associazioni ambientaliste, appassionati e volontari, guidati da Davide Petri e sotto la supervisione di Luana Papetti, ha montato il corridoio che presto proteggerà la corsa dei piccoli fino al mare.

Da ieri il presidio è monitorato 24 ore su 24 dallo staff di Tartamare coadiuvato dai volontari del Wwf, di Sea Shepherd e di Legambiente.

Da oggi in poi ogni giorno può essere buono per la schiusa. Chi desideri dare la propria disponibilità come volontario per i prossimi turni al presidio, può scrivere a info@tartamare.org.

Commenti