Batterio killer in Toscana, la Lega attacca la Regione: «Chiarezza sulla situazione»

Più informazioni su

GROSSETO – “Se è vero che da quasi un anno siamo, in Toscana, in una potenziale emergenza sanitaria, vogliamo sapere perché tale grave situazione sia emersa solo da pochi giorni”. Lo affermano Elisa Montemagni e Jacopo Alberti, consiglieri regionali della Lega.

“Stiamo parlando – proseguono i consiglieri -del “super” batterio, letale in buona parte dei casi che pare abbia interessato un certo numero di degenti, quantomeno in alcune parti della regione, alcuni dei quali, purtroppo, potrebbero essere anche morti per tale germe”. “C’è, dunque, un caso Toscana? – sottolineano preoccupati gli esponenti leghisti – Non vogliamo assolutamente creare allarmismo, ma è doveroso che si faccia piena chiarezza su quanto è successo e tuttora sta avvenendo, perché con l’argomento salute è vietato scherzare”.

“Come mai – insistono i rappresentanti del Carroccio – si è atteso così tanto per monitorare la persistente criticità?. Se ci sono state delle inadempienze è giusto che ognuno si assuma, fino in fondo, le proprie responsabilità”.

“Per tutto ciò – concludono Elisa Montemagni e Jacopo Alberti – presenteremo uno specifico documento chiedendo, quindi, lumi a chi di dovere; conoscendo, però, i tempi della politica, esigiamo fin d’ora che i cittadini vengano informati , lo ribadiamo senza creare alcun panico e dopo le opportune verifiche scientifiche, di quella che è la reale problematica in atto”.

Più informazioni su

Commenti