Quantcast

Rivoluzione al Manetti-Porciatti: in pensione preside, quattro docenti e due assistenti

GROSSETO – Dopo una lunga carriera come dirigente scolastico, Antonella Baffetti va in pensione. Un percorso lavorativo quello della preside del polo tecnologico  “Manetti – Porciatti”, costellato di tante soddisfazioni e successi nei vari istituti che ha diretto a partire dall’anno scolastico 2005/2006. A Grosseto è giunta solo quattro anni fa nel 2015/2016, dopo aver guidato nei precedenti tre anni l’Isis di Follonica.

La tempra del dirigente è stata forgiata comunque grazie alle prime esperienze romane dell’istituto Diaz di Roma, del Lucio Lombardo Radice e nell’istituto “Nuovo Palestrina” di Palestrina, esperienze caratterizzate da collaborazioni decisamente significative, dal MIUR al Centro Sperimentale di cinematografia, alla Rai, fino alle sperimentazioni didattiche sostenute da Miur e Provincia di Roma.

In Toscana è rientrata solo dieci anni fa, nel 2008/2009, quando ha iniziato l’esperienza lavorativa forse più stimolante per lei con l’IC “Camaiore 1” e la contemporanea reggenza del Professionale “Marconi” di Viareggio. Fautrice della necessità di ampliare l’offerta formativa del Polo Tecnologico “Manetti – Porciatti” con il Liceo delle Scienza Applicate, è stata anche l’ideatrice del percorso quadriennale del Cat, l’unico in Toscana.

Assieme alla dirigente hanno lasciato la loro attività lavorativa per raggiunti limiti di età , l collaboratore della dirigente per quanto riguarda il Cat, il professor Alfio Vanelli, i docenti Fedo Fanciulletti, Cecilia Minnucci, Girolamo Audino e gli assistenti amministrativi Claudio Signori e Gianni  Maccarini. Ai neo pensionati gli auguri più sentiti della redazione.

Commenti