Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza infermieri, Forza Italia: «La Asl investe più in strutture che in personale»

GROSSETO – “Dopo il nostro intervento sulla situazione degli infermieri, ci sono arrivate ulteriori, numerose segnalazioni da parte del personale dell’ospedale Misericordia di Grosseto”. A dichiararlo è Sandro Marrini, coordinatore provinciale di Forza Italia.

“La problematica relativa alle difficoltà degli infermieri non riguarda solamente l’area medica e il Pronto soccorso, ma si estende a tutto il nosocomio del capoluogo maremmano, comprese le sale operatorie – spiega Marrini -. A questo proposito, le recenti denunce da parte dei sindacati confermano i disagi del personale sanitario a lavorare in certe condizioni”.

“Prendiamo atto con piacere dell’interessamento del direttore generale della Asl Toscana Sud Est, Antonio D’Urso, che ovviamente non può essere additato come il responsabile della programmazione avvenuta in passato – continua il coordinatore provinciale di Forza Italia -. In ogni caso, siamo ancora lontani da soddisfare le reali necessità del personale infermieristico, anche se sembra che la direzione aziendale abbia intrapreso la strada giusta per combattere tale problematica”.

“Comunque, è necessario considerare altri aspetti – sottolinea Marrini -. Ad esempio, non ci sono solo assunzioni, ma anche auto licenziamenti del personale e l’equazione va bilanciata affinché corrisponda a verità. Sembra, inoltre, che a brevissima scadenza numerosi lavoratori interinali saranno licenziati, con un ulteriore spostamento dell’equazione verso valori negativi. Ci sorge, però, spontanea una perplessità, nata da cittadini ignari delle dinamiche della sanità in Regione Toscana e all’interno della Asl: abbiamo l’impressione che tanto si investa sulla creazione delle cosiddette ‘strutture logistiche’, ma che questo impiego di denaro avvenga a discapito delle risorse operative. Ci pare che si dia molto spazio alle figure che ‘comandano’ a tutto svantaggio delle figure professionali che ‘lavorano’. Per fare un esempio, sarebbe come se in un alveare ci fossero migliaia di api regine e poche decine di api operaie; una situazione che porterebbe al deperimento dello stesso alveare”.

“Con i soldi dei contribuenti che sono stati investiti nelle strutture del dipartimento infermieristico, si sarebbero potuti assumere decine e decine di infermieri e il problema sarebbe stato risolto – termina il coordinatore di Forza Italia -. Ci pare invece che questo dipartimento, e forse anche altri, alla fine sia solo un Moloch che si pone esclusivamente l’obiettivo dell’auto-mantenimento e che sia sempre più lontano dal compito originale per il quale era stato costruito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.