Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Castiglione a Festambiente: «Ha puntato sulla rivoluzione green»

Più informazioni su

RISPESCIA – Castiglione della Pescaia torna ancora una volta ad essere protagonista di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente che da trentuno anni si svolge a Rispescia (Grosseto), alle porte del Parco della Maremma. Com’è noto, l’amministrazione comunale in questi anni ha dato un forte impulso alla rivoluzione green, trainando l’intero territorio verso un cambiamento radicale.

Lotta alla plastica, raccolta differenziata, mobilità sostenibile, formazione e informazione ambientale: sono questi solo alcuni dei temi a cui Castiglione della Pescaia ha dato seguito in maniera concreta, dimostrando che cambiare le cose è davvero possibile.

Di questo e molto altro si parlerà il 17 agosto a Festambiente in occasione dell’appuntamento “Castiglione della Pescaia: dalla teoria alla pratica per un turismo accessibile e #plasticfree”. All’incontro, che si svolgerà nel padiglione Natur&turismi, parteciperanno Giorgio Zampetti, direttore generale Legambiente, Giancarlo Farnetani, sindaco di Castiglione della Pescaia, Elena Nappi, assessore all’ambiente Comune di Castiglione della Pescaia.

“Quella con Castiglione della Pescaia – ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore del festival e membro della segreteria nazionale di Legambiente, è una sinergia che ci porterà molto lontano. In questi anni, i traguardi raggiunti sono stati numerosi e tutti molto importanti. Ciò a dimostrazione del fatto che il vero cambiamento verso territori sempre più sostenibili può e deve passare anche attraverso le realtà locali. Ciò vale sia per l’importante battaglia contro la plastica che per quanto concerne l’accessibilità delle spiagge. A tale riguardo, è interessante ricordare che sono ben tre le spiagge pubbliche rese accessibili e attrezzate per persone con disabilità motoria e sensoriale realizzate in tre Comuni toscani grazie al Progetto di cooperazione territoriale Mitomed+ (acronimo di Models of integrated tourism in the Mediterranean) Interreg per un turismo sempre più alla portata di tutti e tra queste c’è anche “Green Beach”, realizzata appunto nella spiaggia libera di Castiglione della Pescaia. Grazie a questo progetto è stato possibile realizzare camminamenti, rampe e accessi per disabili/anziani ma anche grandi punti ombra con gazebo raggiungibili con pedana, cartellonistica e indicazioni in Braille per non vedenti, servizi igienici con doccia, deposito e ripostiglio senza barriere. Le spiagge sono inoltre dotate di sedia “job”, la speciale carrozzina reclinata in tela con ruote grosse adatte al trasporto su sabbia che permette l’immersione e il bagno in mare per chi non è autosufficiente”.

“Castiglione della Pescaia – ha continuato Gentili – ha anche detto stop a prodotti usa e getta in plastica, mettendo al bando le stoviglie monouso, che se non riciclate in modo corretto, finiscono per inquinare il mare mettendo a rischio tutto l’ecosistema marino. Ciò dando vita ad una norma che ha un obbiettivo molto semplice: vietare tutti i prodotti monouso in plastica a favore di alternative biodegradabili. Ciò nella piena consapevolezza che il momento di agire è adesso e che la salvaguardia dell’ecosistema, la riduzione della produzione di rifiuti, l’incremento e la valorizzazione della raccolta differenziata sono gli unici mezzi per salvare il Pianeta. Tra l’altro, proprio a Castiglione della Pescaia a settembre si terrà il G20 delle spiagge, un appuntamento importantissimo per parlare di eco-turismo e di come rilanciare il settore anche in chiave greencon la presenza di un tavolo interamente dedicato alla costa toscana in chiave sostenibile”.

L’appuntamento con Castiglione della Pescaia è per il 17 agosto. Per scoprire il programma completo della manifestazione: www.festambiente.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.