Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ivo partner di Festambiente: «Dalla parte della sostenibilità e della tecnologia green»

Più informazioni su

GROSSETO – “La Maremma sarà capitale dell’ambientalismo per 5 giorni dal 14 al 18 agosto. A Rispescia (Grosseto) sarà infatti ospitata l’edizione 2019 di Festambiente, la più importante kermesse ambientalista d’Italia. Tema principale di questa edizione è la lotta ai cambiamenti climatici, che sarà filtrata attraverso uno sguardo rinnovato verso il futuro. Spazio dunque alle idee e alle iniziative che in varie parti del mondo cercano di scuotere le coscienze per ricordarci che l’impegno per il nostro ambiente e per la nostra Terra non sono più posticipabili”. Lo afferma Giacomo Burroni, amministratore delegato di IVO (Internet Veloce Ovunque).

“Festambiente dunque si propone come laboratorio di idee per tracciare il futuro del nostro Paese – continua -. Parola d’ordine di questa edizione della Festa sarà la sensibilizzazione del pubblico dei visitatori che potranno capire come cambiare in maniera concreta le proprie abitudini per ridurre l’impatto sull’ambiente, attraverso ad esempio la raccolta differenziata, il consumo di alimenti di filiera corta e biologica, la scelta per una mobilità sostenibile o la riduzione dell’uso della plastica”.

“IVO sarà di nuovo il partner tecnologico della manifestazione e fornirà la connessione internet a banda Iper Larga per tutta la sua durata. Abbiamo deciso di sostenere Festambiente – prosegue l’ad di IVO – alcuni anni fa facendo una scelta coerente con la nostra filosofia di lavoro sempre aperta ad adottare e a studiare in autonomia, soluzioni tecnologiche in grado di ridurre al minimo l’impatto ambientale. L’ambiente e la sua salvaguardia sono una condicio sine qua non del nostro sviluppo e in futuro abbiamo in cantiere molte novità in questo senso. Le due anime del futuro sono perfettamente in simbiosi, quella green nel rispetto al pianeta terra che ci ospita, quella tecnologica nel supportare con le nuove tecnologie a bassissimo impatto oppure impatto zero, le esigenze di un mondo che cresce, una popolazione che si sviluppa, nuovi servizi, nuove esigenze, ma nel pieno rispetto dell’ambiente circostante”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.