Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Registratore di cassa telematico: ecco cosa devono fare le aziende che ancora non lo hanno

GROSSETO – È disponibile, presso l’Agenzia delle entrate, il servizio di memorizzazione ed invio telematico dei corrispettivi, ossia gli incassi delle aziende. Chi ancora non avesse il registratore di cassa telematico, che invia automaticamente gli incassi giornalieri all’agenzia delle entrate, potrà utilizzare la piattaforma dell’agenzia stessa, sia in maniera autonoma, provvedendo alla propria abilitazione Entratel, sia avvalendosi di un intermediario abilitato. Un servizio offerto anche dagli uffici della Confesercenti.

In questo momento questo obbligo c’è solo per le aziende che al 31 dicembre 2018 abbiamo avuto un fatturato superiore ai 400 mila euro. Per tutte le altre aziende tale obbligo partirà dal 1 gennaio 2020.

Confesercenti informa che «I corrispettivi del primo luglio vanno inviati obbligatoriamente entro e non oltre il 31 agosto». Per ogni ulteriore informazione gli uffici sono a disposizione anche per assistere i soci nella procedura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.