Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Follonica città della cultura: finanziato il progetto di valorizzazione degli archivi minerari e siderurgici

Più informazioni su

FOLLONICA – Il Comune di Follonica ha ottenuto un finanziamento per il progetto di valorizzazione degli archivi minerari e siderurgici da parte della Regione Toscana. Con deliberazione della Giunta regionale n. 132 dell’11 febbraio scorso, la Regione Toscana approvava il testo dell'”Accordo per la valorizzazione del patrimonio archivistico, il coordinamento degli interventi e della tutela in materia di archivi e biblioteche” tra Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo – Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana e Regione Toscana, con l’obiettivo di progettare e realizzare interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio archivistico e bibliografico regionale.

Il Comune di Follonica ha presentato un progetto triennale di attività denominato “Da documento a rete di memorie del territorio, del lavoro e dell’impresa” – di cui 20mila 500 euro a carico del Comune di Follonica, 60mila euro di contributo da parte della Regione Toscana – per l’attività di censimento degli archivi minerari e siderurgici della Toscana e che risulta opportuno garantire la continuità delle attività, prevedendo l’erogazione di contributi triennali per il triennio 2019-2021.

“E’ un significativo traguardo per il Museo Magma e per il centro di Documentazione Ivan Tognarini – commenta Barbara Catalani, assessore alla Cultura del Comune di Follonica -. Questo riconoscimento della Regione e della Soprintendenza come ‘cabina di regia’ attesta il riconoscimento e la qualità del lavoro svolto da queste istituzioni e il ruolo strategico che questa amministrazione può avere nella costruzione di una rete di relazioni e di strategie, non solo in ambito locale, bensì nella visione di un territorio vasto che dal Monte Amiata arriva fino all’Isola d’Elba. Si concretizza una significativa collaborazione tra tutti quei soggetti che detengono la memoria e il racconto di una parte significativa della storia mineraria e siderurgica di questo Paese, che se ben orchestrata può dare il via ad un progetto di valorizzazione del nostro territorio, straordinario. Dalla conoscenza del passato storico, antropologico, sociale e culturale scaturiscono le basi per la costruzione di nuovi percorsi di valore e di sviluppo di una delle aree industriali e estrattive più significative al mondo”.

In base a quanto previsto nel progetto, il comune di Follonica si impegna a coordinare, in attuazione delle politiche della Regione e in stretto raccordo con la struttura regionale competente e con la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana, lo svolgimento delle seguenti attività di valorizzazione:

a) riordino e inventariazione di quattro dei fondi del complesso Archivi Minerari Montecatini – Montedison – Solmine conservati presso il Centro di Documentazione di Niccioleta (Massa Marittima);

b) realizzazione di una guida dell’Archivio delle acciaierie di Piombino;

c) redazione di un inventario dell’archivio storico delle Miniere dell’Elba, presso la sede del Parco Minerario dell’Isola d’Elba a Rio Marina;

d) riordino e inventariazione di due dei nove complessi archivistici che compongono gli Archivi Minerari Amiatini Riuniti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.