#aspettandoFestambiente: a Follonica dove il plastic free è di “moda” e la differenziata cresce fotogallery

Più informazioni su

FOLLONICA – Appuntamento con #aspettandoFestambiente questa mattina nella pineta dello stabilimento balneare “Il Boschetto”, la prima azienda balneare follonichese ad essere plastic free dopo aver eliminato piatti e posate monouso e aver quest’anno sostituto le bottiglie d’acqua con le borracce d’alluminio, eliminando così una quantità di 23mila bottigliette d’acqua vendute lo scorso anno. Un plauso quindi per Alessandro Gandi, titolare de “Il Boschetto” e presidente dell’associazione degli stabilimenti balneari di Follonica, che arriva dal sindaco Andrea Benini, l’assessore all’ambiente Mirjam Giorgieri e Angelo Gentili, coordinatore del festival nazionale di Legambiente.

Un’occasione questa mattina anche per confrontarsi sulle tematiche ambientali all’indomani del passaggio in consiglio comunale da parte dell’amministrazione in merito alla dichiarazione dello stato di emergenza climatica, un atto con cui la città del Golfo ha segnato un punto a favore della battaglia ambientale, dimostrandosi pronto a dare seguito a tutte le azioni necessarie per contrastare le conseguenze dei cambiamenti climatici ma non solo. Il Comune di Follonica, infatti, in questi anni è riuscito a mettere in campo numerose azioni propositive attraverso le quali rendere l’intero territorio davvero sostenibile. Tra queste, la grande campagna fatta in favore della raccolta differenziata che ha superato il 60% e la lotta alla plastica. E se, da una parte, sono molti i risultati raggiunti, dall’altra risulta chiara la volontà dell’amministrazione di continuare ad andare avanti con determinazione su questa strada.

«Gli appuntamenti di #aspettandoFestambiente – ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore del festival nazionale di Legambiente e membro della segreteria nazionale dell’associazione ambientalista – sono ormai un must della nostra manifestazione e rappresentano un’occasione unica per confrontarci con le realtà comunali che hanno percorso con noi un pezzo di strada all’insegna dell’ambientalismo e della sostenibilità, fare il punto della situazione e delineare nuove strade da battere. E proprio questo abbiamo fatto oggi a Follonica, importante realtà della nostra provincia che ha saputo coniugare allo sviluppo del territorio la salvaguardia dell’ambiente, sensibilizzando i cittadini ed accompagnandoli per mano verso una piena e completa consapevolezza. Follonica – ha continuato Gentili – per la difesa ambientale è un comune lungimirante e apripista e sarà protagonista di alcuni momenti della nostra manifestazione nazionale, incarnando alla perfezione un modello di gestione del territorio da elogiare e replicare. Al Comune di Follonica arriva il plauso della nostra associazione sia per quanto riguarda la raccolta differenziata che in merito alla battaglia alla plastica e alla dichiarazione di stato di emergenza climatica, un importante e necessario step attraverso il quale alzare il livello del dibattito pubblico sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e mettere le amministrazioni in condizione di poter intervenire sia in maniera preventiva che risolutiva, a seguito del manifestarsi degli eventi. L’appuntamento con le battaglie ambientali – ha concluso Gentili – è dal 14 al 18 agosto a Rispescia con Festambiente. Invitando tutti a prendere parte alla manifestazione, non posso che ringraziare ancora una volta il sindaco Andrea Benini e l’assessore all’ambiente Mirjam Giorgieri per il grande lavoro svolto in questi anni».
«La sostenibilità – ha dichiarato il sindaco di Follonica Andrea Benini – è il punto di riferimento sul quale costruire l’intera azione amministrativa. In questi anni abbiamo collaborato con Legambiente per costruire insieme un percorso che, partendo dall’educazione ambientale nelle scuole, arrivasse a coinvolgere tutti i cittadini per pianificare insieme una città a misura di cittadino, ma che tuteli anche, e prioritariamente, il nostro ambiente, principale motivo dell’alta qualità della vita di cui godiamo e fonte di ricchezza e benessere per la città.
Per questo voglio ringraziare il circolo di Legambiente che ha sempre alzato l’asticella spingendo noi amministratori ad adottare politiche innovative in campo ambientale».

«Questi sono giorni importanti – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Mirjam Giorgieri – per le politiche ambientali del comune di Follonica; da oggi entra in vigore l’ordinanza che vieta la diffusione di plastica monouso e durante l’ultima seduta del consiglio comunale abbiamo dichiarato lo stato di emergenza climatica. Vorrei che fosse chiaro che queste non sono azioni staccate l’una dall’altra, ma rientrano in una cornice condivisa che nasce dall’idea di fare di Follonica una città punto di riferimento per le politiche ambientali e per il turismo sostenibile».
Nell’ambito dell’iniziativa odierna, Legambiente ha organizzato anche laboratori all’insegna della sostenibilità che per tutta la mattina hanno visto protagonisti i bambini e i ragazzi che frequentano la spiaggia.

Più informazioni su

Commenti