Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prestiti imprese agricole: ecco le opportunità con Coldiretti e CreditAgri

Più informazioni su

PORTO ERCOLE – Grande partecipazione per l’evento che si è svolto ieri all’Argentario Golf Club di Porto Ercole, organizzato da Coldiretti in collaborazione con CreditAgri, il confidi di Coldiretti. Ai lavori hanno preso parte il presidente di CreditAgri Roberto Moncalvo, l’amministratore delegato di CreditAgri Enrico Leccisi, il presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi, il direttore di Coldiretti Grosseto Paolo Giannini, che ha coordinato i lavori, e la referente di CrediAgri della Toscana Rosanna Colelli.

Molte sono state le imprese presenti al convegno, provenienti, oltre che dalla Maremma, anche da tutte le altre province della Toscana, che hanno partecipato attivamente al dibattito rappresentando i vari scenari delle produzioni agroalimentari del territorio toscano.

Il tema centrale dell’evento è stata la presentazione delle tante e sorprendenti novità sul nuovo scenario aziendale di CreditAgri. A partire dalla governance interamente Coldiretti, quindi più partecipativa e collaborativa alla stessa struttura cardine, per poi passare alla parte operativa, con nuovi prodotti e servizi, analisi dettagliate e maggiore assistenza, tempi di risposta certi e brevi, costi più competitivi. Focus commerciale del nuovo assetto societario saranno le Garanzie Pubbliche:

Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) – è un ente pubblico economico istituito con l’accorpamento dell’Istituto per studi, ricerche e informazioni sul mercato agricolo (già Ismea) e della Cassa per la Formazione della proprietà contadina. L’obiettivo della garanzia diretta è favorire l’accesso al credito delle aziende agricole, attraverso l’abbattimento degli spread e la riduzione del patrimonio di vigilanza delle banche richiesto da Basilea 2. In tale contesto CreditAgri interviene in contro garanzia sulla garanzia di Stato, creando maggiori opportunità per l’utente finale;

Mediocredito Centrale – promuove l’integrazione di strumenti agevolativi pubblici per l’accesso al credito delle piccole e medie Imprese. Creditagri, unico confidi agricolo Italiano può utilizzare in esclusiva nel comparto agricolo la controgaranzia del Medio Credito estendendo la propria garanzia consortile sino ad una percentuale massima dell’80%;

Cassa depositi e prestiti – Coldiretti e Filiera Italia hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a favorire la ricerca e l’attuazione di soluzioni a sostegno della filiera agroalimentare italiana, un settore strategico per l’economia nazionale e con importanti prospettive di sviluppo. L’intesa mira a fornire alle imprese del settore un supporto concreto per lo sviluppo dei processi di innovazione e la crescita dimensionale, potenziandone anche la proiezione sui mercati internazionali. Gli interventi previsti avranno impatti positivi sull’intera filiera.

L’obiettivo del protocollo con Cassa Depositi e Prestiti e con Filiera Italia è quello di rafforzare la competitività delle imprese, i processi di innovazione e le dinamiche di sviluppo di un’economia sempre più circolare e sostenibile.

Creditagri si è aggiudicata un’importante dotazione finanziaria messa a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti, utilizzabile come “contro-garanzia” su nuove garanzie rilasciate per favorire l’accesso al credito di organizzazioni di produttori (OP) e delle associazioni di organizzazione di produttori (Aop). Tutto al servizio delle imprese agricole ed agroalimentari, per fornire maggior supporto allo sviluppo e a sostegno delle aziende di settore del nostro territorio. Per saperne di più contattare la referente provinciale CreditAgri Italia Rosanna Colelli presso la sede di Coldiretti Grosseto in via Roccastrada.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.