Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stella: «Travison si è alzata l’indennità al massimo. Io l’avevo tagliata»

Più informazioni su

SCARLINO – «L’atteggiamento del sindaco di Scarlino Francesca Travison sta assumendo connotati disdicevoli e non consoni con il ruolo di sindaco» afferma Marcello Stella, capogruppo di “Scarlino insieme”.

«Le sue affermazioni in merito all’importo dell’indennità percepita e alla sconcerto che prova di fronte alla  venuta a conoscenza da parte delle minoranze della delibera della giunta sono veramente fuori luogo per chi ha sempre cavalcato e urlato il tema della trasparenza e accessibilità degli atti. Eppure dovrebbe sapere che gli atti della giunta e del consiglio sono pubblici e che i consiglieri possono sempre chiedere direttamente spiegazioni e chiarimenti in merito».

«Travison ha fatto una sua scelta, non certo con il cuore, che è quella di portare la sua indennità al massimo, è previsto ma lo ammetta sinceramente. La mia scelta fu invece di ridurre l’indennità di sindaco per  sensibilità verso certi temi sociali e anche  come correttamente evidenziato ed interpretato dal capo gruppo di “Pensiamo Scarlino” Roberto Maestrini, era un segnale verso la riduzione, dove possibile, dei compensi. Inoltre se ben ricordo non solo lei ma anche altri consiglieri della vecchia maggioranza avevano aderito a questa scelta rinunciando al gettone di presenza dei consigli comunali. Non si arrampichi sugli specchi, abbia  il coraggio di chiarire e motivare assumendosi le responsabilità della sua scelta che, chiaramente, comporta maggiori oneri per il bilancio comunale».

«Il Comune è di tutti non può essere gestito con le logiche del profitto di un impresa privata. Così come scriteriata e arrogante è la querela che ha annunciato nei confronti del capo gruppo di “Pensiamo Scarlino” Roberto Maestrini,a cui va la solidarietà del nostro gruppo “Scarlino Insieme” , per aver evidenziato un fatto documentato. La politica  non dovrebbe essere fatta nelle aule dei tribunali ma nelle sedi istituzionali con trasparenza, correttezza, rispetto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.