Supplenze brevi: arriva il ricorso collettivo. Ecco come fare

Più informazioni su

GROSSETO – La Flc – Cgil di Grosseto propone una campagna di ricorsi rivolti a tutti quei docenti, o al personale ATA, che negli anni abbiano svolto periodi di lavoro con contratti temporanei per vedere riconosciuto il loro diritto a percepire il salario accessorio previsto.
Grazie ad una recente ordinanza della Suprema Corte di Cassazione, il diritto alla R.P.D.(retribuzione professionale docenti) e alla C.I.A. (compenso individuale accessorio) è riconosciuto anche i lavoratori precari con supplenze brevi. Per questo la Flc ha organizzato un ricorso collettivo per fornire la necessaria assistenza legale ad un costo agevolato.

Venerdì 28 giugno alle 17:30, nella sede di Grosseto della CGIL, si terrà un incontro con l’avvocato Paola Pippi, che seguirà il ricorso, per fornire tutte le informazioni necessarie ed avviare la vertenza. Nel corso dell’incontro saranno spiegati modalità, costi e tempi del ricorso, valutando le specificità di ogni singolo caso.

Può far ricorso il personale che abbia svolto nell’arco del proprio servizio preruolo nella scuola pubblica statale periodi di supplenze brevi e saltuarie, senza percepire la R.P.D./C.I.A. e che almeno alcuni di questi periodi di servizio temporaneo siano stati prestati negli ultimi 5 anni.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la Flc – Cgil al 347.2748870 – grosseto@flcgil.it

Più informazioni su

Commenti