Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il grossetano Paolo Tenerini in concerto con la sua band Real Dream

Più informazioni su

GROSSETO – Cresce l’attesa per il concerto dei Real Dream la “Genesis Tribute band”, che ripropone i brani del famoso gruppo inglese del primo periodo con Peter Gabriel voce solista. Si esibirà domenica 30 giugno nel locale “Mi passi la chiave del 13”. “Le telefonate per prenotarsi sono arrivate da tutta Italia – dicono gli organizzatori -. Un gruppo di appassionati partirà da Taranto, tanto per fare un esempio, per assistere al concerto”.

Per il grossetano Paolo Tenerini, front-man del gruppo ligure, l’emozione è sicuramente doppia, quando salirà sul palco e riproporrà i brani del più famoso gruppo d’oltre Manica. “ E’ davvero una grande emozione per me – spiega Paolo Tenerini nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento musicale -. Noi stiamo facendo un tour in tutta Italia, che tocca i teatri delle città più importanti. Per me grossetano essere riuscito a portare i Real Dream in Maremma è un sogno che mi riempie di emozione. Il tour è iniziato da Genova e poi è proseguito a Rapallo. Sognavo già da ragazzino di poter cantare i brani dei Genesi davanti alle persone che sopratutto condividono come me questa passione per il gruppo inglese”.

“Arriverà gente da tutta Italia – continua Tenerini – e questo ci responsabilizza ancora di più, ma sono molto felice per questo. Peter Gabriel ebbe la grande intuizione di unire alla musica del Genesi anche una parte teatrale. Inventò un modo diverso di stare sul palco. E’ quello che farò anche io riproponendo alcuni dei travestimenti e ho aggiunto anche qualcosa di emozionale che non vi posso svelare. Serietà, studio costante, ascolto di continuo dei brani, studio dei video ed il tentativo, più che di riprodurre fedelmente, di fare mia “l’anima Gabriel” e trasmetterla al pubblico nel modo più “Emozionale” possibile. Dato che suoneremo a Grosseto, la mia città, gli altri del gruppo mi hanno fatto il regalo di poter scegliere io la scaletta. Vi posso solo dire che non resterete delusi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.