Quantcast

Il Mini Passalacqua è straniero: Siena e Salivoli volano in semifinale

ROBUR SIENA: Nadalin, Batoni (16′ st Pecciarini), Pitti, Scartoni, Pugliese (34′ st Cataldo), Amaddii, Hilla (11′ st Cervone), Pasqualetti (25′ st Volentieri), De Dominicis (34′ st Fineschi), Mignani (38′ st Parri), Seghi (33′ st Pecci). A disposizione: Pignattai. All. Pericoli.

ORBETELLO: Carlini, Ercoli, Pacchiarotti, G. Tinti, Ionescu, Loffredo, Majuri, Sartori, Cret (34′ st Tinti), Gio. Amoroso, Galli. A disposizione: Fiori. All. Gab. Amoroso.

ARBITRO: Ares Schiavo.

RETI: 29′ Mignani, 31′ st Seghi, 33′ st De Dominicis

NOTE: ammoniti Pitti, Scartoni, Mignani, Gio. Amoroso. Calci d’angolo 6-4. Recupero: 0′ + 4′.

GROSSETO – La semifinale è della Robur Siena, che vincono 3-2, gli applausi vanno all’Orbetello. I ragazzi di Leonardo Pericoli fanno valere il peso di una tecnica maggiore, di una esperienza raffinata, di un complesso sempre quadrato sul campo. Quelli di Gabriele Amoroso si mettono in gioco senza riserve – a parte una partenza rallentata – lottano, parlano calcio, si mettono di traverso ad un avversario più dotato costringendolo a soffrire e a difendersi. La prima frazione propone azioni alterne e profonde. De Dominicis al 7′ esplode un diagonale che passa fuori di poco, al minuto 11′ arriva lo spunto di Majuri con rasoterra finale leggermente a lato. La partita  piacevole, a tutto campo, fisicamente equilibrata. Il Siena passa al 29′ con Mignani lesto a riprendere la corta respinta dela difesa, si chiude con la deviazione di piede di Carlini. La ripresa vede i bianconeri pericolosi su colpo di testa ravvicinato intercettato da Carlini.

L’Orbetello allora ingrana le marce giuste comquistando la metà campo avversaria. Al 15′ Galli finalizza una ottima manovra, Nadalin è bravo a toccare la sfera mettendola sul montante. Si accendono mische nell’area di porta di Nadalin, ma la rete dell’Orbetello non arriva. Calano le forze, il Siena ritorna in avanti raddoppiando al 31′ con Seghi direttamente da punizione. Il terzo gol porta la firma di De Dominicis al 33′. Qualificazione meritata quella del Siena, prestazione da incorniciare quella dell’Orbetello.

 

Quarti di finale

Salivoli – Roselle 3-2 (0-1)

 

SALIVOLI: Assenza, Giorgerini,Giacomini (29′ st Rosato), Znaidi, Martellucci, Brizi (1′ st Sottile), Geri (1′ st Lessi), Gentili, Paini (40′ st Talocchini), Napoleoni, Politi (18′ st Villani). A disposizione: Bartoli, Dandrea, Esposito, Casalini. All. Cinquemani.

ROSELLE: Acierno (1′ st Sangiorgio), Rossi (5′ st Bargelli), Sassetti (28′ st Carbone), Marrucci, Pazzini, Bernardini, Polizzotto (5′ st Nelli), Mazzi, Galli, Gobbi, Peralta Acosta. A disposizione: Petrarca.

ARBITRO: Andrea Gentili.

RETI: 6′ Peralta Acosta, 6′ st Gobbi, 7′ st Gentili, 20′ st Napoleoni, 37′ st Napoleoni.

NOTE: ammoniti Marrucci, Mazzi. Calci d’angolo 5-2. Recupero: 2′ + 4′.

 

GROSSETO – Si qualifica il Salivoli piegando, non è solo un modo di dire, il Roselle 3-2 all’ultimo respiro di una sfida tosta, solida, difficile e anche emozionante. La spunta la formazione di mister Cinquemani facendo leva su un collettivo omogeneo e valido, il Roselle cade tra gli applausi ed esce a testa alta. Primo tempo trascorso in mezzo alle occasioni create, e sbagliate, dal Salivoli e il gol del minuto 6 realizzato da Peralta Acosta su veloce incusione di contropiede. In pratica l’unica azione prodotta dai ragazzini in blu.

La ripresa ricalca fedelmente frazione precedente. Il Salivoli conquista terreno e due angoli consecutivi dopo mischie pericolose nell’area di Acierno. Al 6′ altro contropiede del Roselle finalizzato in gol da Gobbi, 0-2. Il pugno non spegne il Salivoli, che dopo un solo minuto (7′) accorcia le distanze con Gentili abile a concludere in diagonale dal basso in alto. Il Roselle si chiude a riccio, iniziano a mancare lucidità e forza, il Salivoli macina gioco. Il pareggio è di Napoleoni su calcio piazzato al 20′, 2-2. Si aprono gli spiragli dei calci di rigore. I blucelesti non demordono trovando al minuto 37′, cioè in pieno recupero, la rete del successo ancora con Napoleoni. La semifinale è del Salivoli.

Commenti