Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio Civile Asl: l’esperienza di Elisa e Chiara. E l’azienda proroga la scadenza del nuovo bando

Più informazioni su

GROSSETO – “Un’esperienza che arricchisce e responsabilizza”. Questo è il pensiero condiviso di Elisa Bellumori e Chiara Pettini, due dei 18 ragazzi che stanno svolgendo il servizio civile della Asl Toscana sud est nel grossetano.

“Il servizio civile si sta rivelando un’occasione davvero importante per me. Eseguendo le mansioni per cui sono stata selezionata, ho la possibilità di entrare direttamente in contatto con il mondo del lavoro e mettere meglio a fuoco i miei obiettivi professionali per il futuro – racconta Elisa Bellumori -. E’ un’esperienza che consiglio a tutti i ragazzi che hanno voglia di mettersi in gioco”. Elisa ha 29 anni, è di Grosseto ed è la prima volta che svolge servizio civile, con il progetto “Rilevazione del patrimonio immobiliare artistico dell’Azienda Usl Toscana Sud Est in Area grossetana”, dove insieme ad altri ragazzi si dedica alla catalogazione degli edifici di interesse storico, culturale ed artistico dell’Azienda, ricostruendone la storia e le caratteristiche strutturali, anche in collaborazione con gli uffici del Catasto. L’argomento del progetto le piace molto perché le dà modo di mettere in pratica e ritrovare le nozioni e le competenze acquisite durante l’Università, terminata con la laurea in Lettere e Antropologia.

Entusiasta di partecipare al Servizio civile è anche Chiara Pettini, 28 anni, di Grosseto, anche lei alla sua prima esperienza: “Ho scelto il progetto ‘Stili di vita sani e non violenti’, nell’ambito della Promozione della salute, perché sentivo l’argomento affine al mio percorso di studi. Sono una psicologa e grazie a questo progetto sto vivendo in prima persona momenti di contatto con tante persone durante le varie iniziative, come quella diretta agli studenti delle scuole di Orbetello. E’ un settore che interessa molte tematiche importanti per il benessere e la sicurezza di tutti, nessuno escluso. Me ne occupo insieme ad altre tre ragazze con cui ho stretto amicizia e condivido questo periodo formativo, umanamente e professionalmente, con grande soddisfazione e motivazione. Ritengo che sia un’esperienza unica da provare”.

L’Azienda ricorda che la presentazione delle domande per i 90 posti del nuovo servizio civile regionale nell’Asl Toscana sud est è stata prorogata alle 14 di venerdì 28 giugno prossimo. I progetti aziendali presentati sono 18, di cui: 3 comuni alle tre aree provinciali, 7 per il territorio Aretino, 6 per quello senese e 2 per Grosseto.

Le domande possono essere presentate per un solo progetto esclusivamente on line accedendo al sito: https://servizi.toscana.it/sis/DASC.
Possono partecipare tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni (fino al giorno antecedente il compimento del trentesimo anno). La durata del servizio, per il quale spetta un compenso mensile pari a 433,80 euro, è di 12 mesi per 30 ore settimanali articolate su 5 o 6 giorni.

Nell’area grossetana i progetti sono i seguenti:
1. Ospedali Area Grossetana. Stranieri in Pronto Soccorso: accoglienza, identificazione e valorizzazione delle prestazioni (4 posti)
2. Il volontario di Servizio Civile come facilitatore di sala nei Front Office ospedalieri e territoriali Area Grossetana (6 posti)
3. Lo sportello della Prevenzione: accoglienza al pubblico (2 posti a Grosseto)
4. Vigilimagici (1 posto a Castel del Piano)
5. Benessere e salute: due parole da difendere (3 posti a Grosseto).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.