Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

MediTo: al via il convegno internazionale sulle ricerche archeologiche condotte in Maremma

CIVITELLA PAGANICO – Venerdì 21 giugno, a Paganico, per il secondo anno consecutivo, torna l’appuntamento con Mediterraneo Toscano (MediTo), il convegno internazionale dedicato alle ricerche archeologiche in corso in Maremma, organizzato dal “Centro Studi Città e Territorio” in collaborazione con l’associazione culturale “Past in Progress”, l’Università di Buffalo (NY) e con il sostegno del Comune di Civitella Paganico.

Mentre la prima edizione 2018 era incentrata sui paesaggi dell’Etruria nell’età romana, l’edizione 2019 analizzerà i paesaggi della Tuscia mediterranea fra tardoantico e Alto Medievo. Il convegno si terrà presso la struttura del Relais Santa Genoveffa, a partire dalle 9.00, con i saluti di Alessandra Biondi, sindaco di Civitella Paganico, e di Matteo Milletti, funzionario della Soprintendenza. Protagonisti del convegno saranno numerosi ricercatori provenienti dal mondo accademico italiano e internazionale, portatori delle più innovative istanze della ricerca, studiosi appassionati ed esperti conoscitori del territorio provenienti dagli enti del settore e con competenze multidisciplinari.

«A Civitella Paganico sono presenti insediamenti antichi di grande interesse – commenta il sindaco Alessandra Biondi –. Consapevoli che tutto ciò può rappresentare una leva strategica per lo sviluppo economico e turistico del nostro territorio, siamo ben lieti di ospitare per il secondo anno un convegno internazionale con archeologi e rappresentanti del settore. Il convegno sarà anche l’occasione per divulgare i risultati delle campagne di scavo in corso nel sito archeologico di Podere Cannicci all’interno della Tenuta di Monteverdi. Continueremo a lavorare in questo senso per valorizzare al meglio il nostro prezioso patrimonio archeologico – conclude il sindaco – anche con una nuova delega che ho voluto affidare al consigliere comunale Luca Giannuzzi Savelli».

Il paesaggio antico è uno dei temi principali per l’analisi e la ricostruzione della storia economica e sociale del mondo classico. L’obiettivo di Mediterraneo Toscano (MediTo) è creare uno spazio di confronto tra archeologi e ricercatori, italiani e stranieri, per presentare e discutere nuove e vecchie ricerche, interpretazioni, teorie e metodi che, con approccio economico, analizzano la società che durante l’età tardoantica e l’Alto Medioevo abitò la Toscana marittima centro-meridionale. L’incontro, vero e proprio workshop, sarà l’occasione per discutere sui risultati delle ricerche in corso e creare i capisaldi per le ricerche future. Questi workshop, che dovrebbero rispettare la cadenza annuale, saranno incentrati sulle nuove metodologie di ricerca archeologica e sulla ricaduta economica e sociale che hanno, o dovrebbero avere, sul territorio, per valorizzarlo nelle forme di volta in volta necessarie e per confrontarlo con il valore economico e sociale che aveva nell’antichità.
Gli ultimi dieci anni hanno visto, infatti, il moltiplicarsi di progetti archeologici tesi a investigare i paesaggi romani e tardo antichi alla luce dei più recenti dibattiti storiografici, stimolati da una visione mediterranea e non più regionale della rete insediativa e dei rapporti economici ad essa interconnessi. Valli di fiumi, centri urbani, insediamenti costieri sono tasselli di un’unica storia che MediTo vuole scoprire, raccontare e rendere pubblica.

L’importanza della divulgazione scientifica dei progetti di ricerca e la crescente necessità di confronto tra specialisti culmineranno nella pubblicazione degli atti del convegno a poca distanza dall’evento. Il Comitato scientifico è composto da Richard Hodges (Università di Southampton), Daniele Manacorda (Università di Roma 3), Carolina Megale (Università di Firenze), Riccardo Rao (Università di Bergamo) e Alessandro Sebastiani (University at Buffalo). Direzione del progetto: Carolina Megale, archeologa, Marco Paperini, storico, e Alessandro Sebastiani, archeologo.

PROGRAMMA

9:00 – 9:15: Saluti delle autorità
Alessandra Biondi – Sindaco di Civitella Paganico
Matteo Milletti – Funzionario Soprintendenza

Sessione 1: Il Paesaggio rurale dopo le Ville
9:15 – 9:30: Chair: Simone Collavini
9:30 – 9:50: G. Bianchi, L. Dallai, R. Hodges – Progetto nEU-Med: insediamenti e paesaggio nelle laguna di Torre Mozza tra tardo antico e altomedioevo
9:50 – 10:10: G. Bianchi, R. Hodges, L. Marasco – Progetto nEU-Med: Vetricella, indagini in un sito altomedievale di pianura
10:10 – 10:30: Federico Cantini, Gianluca Martinez – “Il fiume e la villa”. L’Arno e la villa dei Vetti tra età tardoantica e altomedioevo: un rapporto complesso.
10:30 – 10:50: Stefano Campana – Paesaggi agrari, funerari, insediamenti e infrastrutture nell’ager Rosellanus tra tarda antichità e medioevo – Progetto Emptyscapes

10:50 – 11:10 Discussant: Fabio Saggioro

11:10 – 11:30 coffee break

Sessione 2: Il Paesaggio urbano tra tardoantico e altomedioevo
11:30 – 11:45: Chair: Alessandro Sebastiani
11:45 – 12:05: Simonetta Menchelli, Paolo Sangriso, Stefano Genovesi, Rocco Marchesi – Luni. Il quartiere di Porta Marina fra Goti, Bizantini e Longobardi
12:05 – 12:25: Maria Grazia Celuzza, Todd Fenton – Roselle tardoantica ed altomedievale: l’area delle terme, la cattedrale e il cimitero

12:30 – 14:00: Pranzo
14:00 – 14:20 : Antonio Alberti – Pisa tra tardo antico e altomedioevo: una città in trasformazione.
14:20 – 14:40: Francesca Romana Stasolla – Paesaggi tra mare e colline: una città altomedievale nella Tuscia romana

14:40 – 15:00: Discussant: Richard Hodges

Sessione 3: Il Mediterraneo cerniera
15:00 – 15:15 Chair: Riccardo Rao
15:15 – 15:35: Elena Chirico, Alessandro Sebastiani – Paesaggi insediativi della costa rosellana tra IV e VII secolo
15:35 – 15:55: Carolina Megale, Marco Paperini – Evidenze di paesaggi paleocristiani: il caso di
Poggio del Molino
16:00 – 16:30: Coffee Break
16:30 – 16:50: Emanuele Vaccaro – Tra mare e terra: sistemi di scambio tra aree costiere ed interne della Toscana meridionale (IV-VI secolo d.C.)
16:50 – 17:10: Paolo Tomei – Mulini sulla costa toscana alla luce della documentazione scritta

17.10 – 17:30: Discussant: Sauro Gelichi

17:30 – 18:30: Sintesi e prospettive di ricerca (Tavola Rotonda)
Richard Hodges
Simone Collavini
Sauro Gelichi
Fabio Saggioro
Riccardo Santangeli Valenzani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.