Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per aiutare i genitori che lavorano, il Comune organizza il servizio estivo per i bambini

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Sono aperte le iscrizioni per il servizio estivo rivolto ai bambini nella fascia di età compresa tra 3 e 6 anni per i quali, qualche settimana, fa l’amministrazione comunale aveva condotto una indagine rivolta agli interessati. Il servizio, che si articolerà su 5 giorni, dal lunedì al venerdì con orario dalle 7.30 alle 13, inizierà il 1 luglio e terminerà il 9 agosto e sarà rivolto ad un numero massimo di bambini pari a 30.

Le domande potranno essere presentate a partire da oggi, lunedì 17 giugno, fino 21 giugno al nido d’infanzia “La Freccia Azzurra” di Roccastrada. Per la partecipazione al servizio è previsto un contributo di 100 euro da pagare direttamente al momento dell’iscrizione.

Sul sito internet del Comune di Roccastrada (www.comune.roccastrada.gr.it) sarà possibile reperire avviso e modello di domanda. Informazioni sulle modalità di iscrizione potranno essere richieste telefonando allo sportello socio educativo del Comune al tel. 0564 561244.

Il servizio estivo prevede laboratori di gioco e attività didattiche di gruppo, nonché per due volte a settimana, uscite con lo scuolabus per attività all’aperto nel parco di San Martino a Roccatederighi ed in una azienda agricola per una attività strutturata in fattoria. Il servizio di trasporto a cura del comune di Roccastrada verrà organizzato sulla base delle iscrizioni ricevute e quindi, prima dell’inizio del servizio, verranno comunicati modalità e tempi di percorrenza dello scuolabus.

“Questo servizio è finanziato con risorse extra comunali – commenta il sindaco Francesco Limatola – che vengono intercettate ormai da diversi anni dal Comune di Roccastrada che, in qualità di capofila, insieme al Comune di Castiglione della Pescaia, gestisce in forma associata i servizi per l’infanzia. In questi casi, Regione Toscana e Ministero hanno previsto importanti premialità in termini di risorse finanziarie per coloro che decidono di gestire in maniera associata tali tipi di servizi: è anche grazie a queste risorse che riusciamo ad attivare nuovi tipi di servizio come questo e garantire tariffe contenute per le rette dei bambini nella fascia di età 0 – 3 anni che frequentano gli asili nido dei territori della gestione associata”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.