Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Decreto sicurezza: la gestione anagrafica di richiedenti asilo

GROSSETO – Anusca (Associazione nazionale degli ufficiali di stato civile e di anagrafe), col patrocinio del Comune di Grosseto e in collaborazione con il Comitato provinciale grossetano, ha organizzato un pomeriggio di studio e formazione rivolto agli operatori dei Servizi demografici su temi d’attualità per ciò che riguarda la materia di Anagrafe. Il convegno si è svolto alla Sala convegni delle Casette cinquecentesche, alla Fortezza Medicea del Cassero senese a Grosseto.

“Quello della formazione è un momento fondamentale – chiariscono il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore ai Servizi demografici Giacomo Cerboni -, e riteniamo che lo sia in particolar modo quando si parla oggi di Servizi demografici. È con grande piacere che abbiamo accolto il convegno di Anusca nella nostra città, per un momento formativo dall’importanza basilare. Occorre porre decisa attenzione oggi alle tematiche discusse: non è possibile trascurare un fenomeno di portata ormai marcatamente extraterritoriale, che interessa l’intero nostro continente e non solo, quello dei flussi migratori. Questo ci impone delle ineluttabili riflessioni dal punto di vista etico e sociale, e il legislatore è chiamato a riconsiderare aspetti, logiche, norme che per quanto riguarda la sfera anagrafica potevano essere considerate ormai in una certa misura standardizzate. È una sfida stimolante dal punto di vista legislativo dunque, e anche per le amministrazioni: in questo la formazione del personale gioca un ruolo fondamentale, ed alla luce dei nuovi fenomeni mondiali è diventata un’impellenza che con soddisfazione registriamo percepita, per garantire un servizio al cittadino professionale, completo e sintonizzato con le nuove dinamiche sociali globali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.