Trasvolate: si celebrano gli aviatori che hanno cambiato la storia dell’aeronautica fotogallery

ORBETELLO – Il comandante del IV° stormo, Urbano Floreani, è arrivato questa mattina nella cittadina lagunare per l’annuale commemorazione dei trasvolatori atlantici, che si è tenuta al mausoleo del parco delle Crociere e a cui ha preso parte anche il primo cittadino, Andrea Casamenti.

La cerimonia, promossa dall’Ata – associazione trasvolatori atlantici, è iniziata con una messa a suffragio di quanti hanno partecipato alla storiche imprese che hanno reso famosa Orbetello nel mondo, celebrata dal parroco lagunare don Pietro Natali e dal decano Francesco Girelli, ex militare dell’aeronautica.

«Le trasvolate hanno cambiato la storia dell’aeronautica – dice il comandante Floreani – i protagonisti neanche si rendevano conto dell’eccezionale impresa che avevano compiuto. Quella della trasvolata non è stata un’azione di guerra, ma un traguardo storico per l’umanità al pari dello sbarco sulla luna. Inoltre, quello delle trasvolate, è stato anche un grande successo commerciale che ha reso celebre la nostra nazione in tutto il mondo e tutt’ora è un pezzo della nostra storia ricordato con grande ammirazione».

«A noi – conclude Floreani – il compito di continuare a raccontare questa storia affinché non venga dimenticata, colorita dai particolari che i familiari degli aviatori possono ancora raccontare, rispetto all’emozione e al clamore che l’impresa ha suscitato».

Commenti