Biondi: «Troppi ritardi nella consegna della posta». Il sindaco scrive alla Provincia

GAVORRANO – Parla di «persistenti e reiterati disservizi nella consegna della corrispondenza nelle aree interne» il sindaco di Gavorrano Andrea Biondi che scrive una lettera aperta al presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

Disservizi che, secondo quanto sottolinea il primo cittadino sono conseguenza della «riorganizzazione logistica del servizio di Poste italiane del settembre 2018. Le numerose segnalazioni che si ricevono quotidianamente denotano, infatti, che il cattivo funzionamento persiste da tempo creando notevoli problemi ai cittadini» prosegue Biondi.

«Tali disagi riguardano il mancato recapito per lunghi periodi e di conseguenza il recapito di periodici, corrispondenza e bollette in ritardo con addebito di interessi di mora per ritardati pagamenti, ad esempio. Ormai da mesi alcuni sindaci delle aree periferiche coinvolte dal problema in oggetto, stanno intraprendendo azioni atte alla risoluzione delle criticità del servizio postale, supportati anche dall’encomiabile appoggio del prefetto di Grosseto, Cinzia Torraco, che recentemente ha organizzato un incontro tra Poste italiane e gli stessi sindaci».

«Chiedo che, nella prossima assemblea dei sindaci della Provincia di Grosseto, venga discussa tale problematica per dare maggiore forza all’azione dei sindaci. Pur consapevole delle problematiche esistenti nello svolgimento di tale servizio, vista la frammentazione demografica della provincia di Grosseto e la toponomastica non sempre corretta, è necessario che gli enti locali intraprendano un’azione sinergica e corale per garantire alle fasce deboli della popolazione, maggiormente colpite da tali disservizi, una soluzione strutturale» conclude Biondi.

Commenti